«BIG WILLIE STYLE - Will Smith» la recensione di Rockol

Will Smith - BIG WILLIE STYLE - la recensione

Recensione del 11 mar 1998

La recensione

Chi ricorda Will Smith per davvero? Voglio dire, chi si ricorda di lui, qualche anno in meno sul volto e qualche chilo in meno addosso, trotterellare nel video del brano "Parent’s Just Don’t Understand"? Era il 1987 e la formazione rap nella quale il nostro militava era quella costituita dal duo DI Jazzy Jeff and the Fresh Prince. Niente roba impegnata, per carità, ma rap svelto e ironico, con una dose massiccia di buoni sentimenti, ideale per un pubblico costituito tanto di bianchi che di neri. Erano ancora lontani i tempi dell’hardcore rap, allora, i Public Enemy erano la punta più estrema del rap da combattimento e Fresh Prince, per il resto, svolgeva egregiamente il suo lavoro. Da quel periodo, e da dischi come "He’s the deejay, I’m the rapper" e "Homebase" arrivò per lui la possibilità di recitare in un serial televisivo, Il Principe di Bel Air. Per the Fresh Prince (alias Will Smith) fu l’inizio di una scalata alle vette della popolarità e del successo: all’improvviso si trovò ad essere un artista stimato e corteggiato, anche se erano in pochi a conoscere l’anima rap vissuta in precedenza dall’attore. La strada della musica e quella del cinema si sono riconginute in occasione del film "Men in black", dove Will si è divertito a rappare un paio di brani per la colonna sonora, "Men in black" e "Just cruisin’". Peccato che entrambi abbiano avuto talmente tanto successo da consigliare il nostro Will a provare a registrare un intero album, che infatti negli States sta andando benone. "Big Willie Style" ha molti pregi per essere l’album di ritorno alla musica di colui che è ormai uno degli attori più quotati d’America. E’ un ritorno a quel rap scanzonato e divertente che si faceva in California nella seconda metà degli anni ’80, prima che gansta’, hardcore e compagnia bella prendessero in mano la situazione e il pubblico. E’ il rap di quando giravano Grandmaster Flesh, Eric B. & Rakim, Run DMC, Cameo, di quando si campionavano e si ballavano Kool & The Gang e Earth, Wind & Fire. "Big Willie Style" è costruito con cura, ha degli ottimi campioni e delle basi perfette e coinvolgenti, molto pop, tanto in brani dance come "Gettin’ jiggy with it" che in lenti come "Chasing forever", offre un ritorno alla collaborazione per gli scratches di DJ Jazzy Jeff e ripesca un leggendario hit come "Candy" dei Cameo per riportare su disco il redivivo leader di quel gruppo, Larry Blackmon, che duetta con will nel brano. "Just the two of us" è un’altra cover rap da paura, mentre il resto del materiale si mantiene comunque su standard altissimi. Certo, è rap commerciale, ha ammonito qualcuno, ma non ci sentiamo di trovare in questa definizione un difetto: quando un disco è fatto così bene, perfetto per essere ascoltato in macchina o dovunque ci sia voglia di un po’ di musica tonica, si capisce che la ‘commercialità’ tanto vituperata fa in realtà parte del progetto. E qui il progetto è forte. Complimenti a Will Smith per aver confezionato uno di quei dischi che è un piacere mettere su alle feste. Sono così pochi...

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.