«LONDON 0 HULL 4 - DELUXE EDITION - Housemartins» la recensione di Rockol

Housemartins - LONDON 0 HULL 4 - DELUXE EDITION - la recensione

Recensione del 28 ago 2009 a cura di Gianni Sibilla

La recensione

A guardare le loro facce, sono ancora più da "nerd" di quanto apparissero tali negli anni '80. E pensare che uno di loro, il bassista Norman Cook, sarebbe diventato uno dei nomi più cool di sempre della musica inglese, Fatboy Slim. Ma gli Housemartins erano dei provinciali ed erano felici di esserlo. Arrivavano da Hull, cittadina celebrata anche nel titolo del loro primo album, oggi ristampato in questa "Deluxe edition". Per un paio d'anni, tra l'86 e l'88, furono tra i nomi di maggior successo della musica d'oltremanica, e scalarono le classifiche con un mix davvero improbabile, sulla carta. Un insieme di pop-rock, power pop e riferimenti soul, con toni decisamente più proletari degli Smiths, e un'ironia che oggi è decisamente intatta ("34 canzoni, 35 hit!", recita uno sticker sulla ristampa...). In Italia li avremmo definiti "Cattocomunisti", perché inneggiavano a Marx e Gesù contemporaneamente...
Eppure funzionava, e funziona ancora: canzoni fresche, spigliate, semplici, che suonano ancora bene: questo disco contiene almeno 4 capolavori su 12 brani ("Happy hour", "Flag day", "Sheep", "Think for a minute") e tutto il resto è di eccelsa qualità.
Il secondo CD contiene ben 23 canzoni, tra lati b, cover in cui spunta quella passione per il soul ("People get ready", "I'll be your shelter") che avrebbe portato qualche mese dopo al loro più grande successo, "Caravan of love", uscita come singolo alla fine dell'86. Poi ancora versioni live radiofoniche, e un libretto con la storia dettagliata del disco. Ma, per una volta, la ristampa merita di essere segnalata per il disco in sé, più per i pur notevoli extra. Da riscoprire, assolutamente.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.