«LINES, VINES AND TRYING TIMES - Jonas Brothers» la recensione di Rockol

Jonas Brothers - LINES, VINES AND TRYING TIMES - la recensione

Recensione del 24 giu 2009 a cura di Gianni Sibilla

La recensione

Tre dischi in meno di un anno. Certo, una è la colonna sonora del film-concerto che in questi giorni arriva anche in Italia. E l’altro è stato pubblicato da noi ad ottobre, ma in America era disponibile da qualche mese.
E’ chiaro che i Jonas Brothers sono una macchina da guerra. La “Jonas mania” fino a qualche tempo fa era da noi un fenomeno sconosciuto, oggi è una realtà. Grazie alla vera macchina da guerra che sta dietro al fenomeno, la Disney.
Tre dischi in questo brevissimo periodo si spiegano con il marketing, con il battere il ferro finché è caldo. E si spiegano con il marketing anche certe scelte di questo album, come un duetto con la compagnia di scuderia Hanna Montana - Miley Cyrus in “Before the storm”. I Jonas Brothers non sono solo un prodotto di marketing, perché talento ne hanno, le canzoni le sanno scrivere, e questo album lo dimostra. Certo parliamo di canzoni-canzoncine, rock per teenager, scritto comunque dignitosamente e con proprietà. “Un diario in musica”, dicono loro: quindi non c’è da aspettarsi nulla di più e nulla di meno che questo. Poi, gli arrangiamenti sono un’altra cosa: “Lines, vines and trying times” cerca di spostare un poco (ma poco) più in alto l’asticella, passando dal power-pop rock a suoni più complessi, con fiati, archi. E qua, come ha notato qualcuno, sta l’errore: sembra che il pensiero arrivi prima della canzone, l’idea prima dell’esecuzione. Una scelta fatta apposta per iniziare a dare un po’ più di spessore alla band. Come quando alla fine di “Poison Ivy” urlano con voce roca “Give me some poison!”.
Certo, parlare male dei Jonas Brothers è come sparare sulla croce rossa, dirà qualcuno. Ma questa recensione parte dal presupposto contrario: qua non c’è solo fumo, c’è anche dell’arrosto. Ma in diversi passaggi dell’album sembra che il fumo sia troppo e finisca per nascondere la ciccia.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.