«ICKY THUMP - White Stripes» la recensione di Rockol

White Stripes - ICKY THUMP - la recensione

Recensione del 07 ago 2007 a cura di Davide Poliani

La recensione

Avevano fatto sudare freddo i propri fan, i White Stripes, dopo "Get behind me Satan": sempre più geograficamente lontani (Jack a Nashville, Meg a Los Angeles), sempre più impegnati - sia nella vita privata, che in progetti solisti - la coppia d'oro del rock made in USA sembrava ormai definitivamente scomposta. Ma, sotto le ceneri dei passati exploit, la brace era ancora ardente. "Icky thump", l'album che segna il loro ritorno dopo due anni di silenzio, ribadisce il talento di Jack come songwriter puro, capace di fondere passioni marcatamente rootsy ad una visione oggi più che mai vasta e sfaccettata della scrittura. E se il riff zeppeliniano della title track, che apre le danze, non farà rimpiangere ai fan di vecchia data la ruvidezza dei primi episodi, gli ascoltatori meno attenti "quelli di po-po-po" si scopriranno a proprio agio tanto con le sezioni fiati mariachi e le atmosfere esotiche di "Conquest" quanto con le cornamuse e il folk di "Prickly thorn, but sweetly worn", per senza farsi mancare episodi più scanzonati come "You don't know what love is" o maggiormente stoniani come la bellissima "Effect and cause", in chiusura.
Ma la cosa che dovrebbe rallegrare di più i fan del duo di Detroit, in "Icky thump", è la ritrovata fertilità compositiva di Jack e Meg, oggi (forse più che un paio di anni orsono) proiettata verso il futuro, vitale ed inquieta: passino, quindi, un paio di passi falsi nella tracklist, e quel vago senso di incompiutezza che potrebbe pervadere l'ascoltatore dopo aver passato in rassegna, per la prima volta, i tredici episodi che compongono l'ultima prova in studio della band. Passata la sorpresa, l'hype e tutto il resto, i White Stripes di "Icky thump" si rincofermano un gruppo "arrivato" ma non ancora sazio, pronto all'ingresso (per rimanerci) nell'Olimpo del rock.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.