«TAKE OFF YOUR PANTS AND JACKET - Blink-182» la recensione di Rockol

Blink-182 - TAKE OFF YOUR PANTS AND JACKET - la recensione

Recensione del 02 lug 2001

La recensione

Dopo "Enema of the state", i Blink 182 sembrano inarrestabili. Concerti affollati, premi, singoli in classifica. Dopo il live natalizio, la linea di condotta resta quella di battere il ferro finché è caldo. Una scelta comprensibile, e "Take off your pants and jacket" è il martello adatto allo scopo. I Blink lo presentano come il loro album più punk, ma onestamente si fatica a capire quale sia il loro metro di valutazione, visto che non ci sono differenze sostanziali con il passato. Quindi, gli affezionati possono tranquillamente comprare il CD a scatola chiusa: ci troveranno esattamente quello che si aspettano. Cioè cantilene orecchiabili suonate in modo spedito e aggressivo quanto basta, con qualche occasionale rallentamento (la strofa di "Stay together for the kids"). Se il precedente lavoro in studio ha sbancato le classifiche internazionali, non si vede alcun motivo per cui non debba farlo anche questo. Il gruppo sa perfettamente come spremere al massimo la formula che lo ha spinto così in alto e snocciola una serie di pezzi orecchiabili badando essenzialmente a energia e divertimento. Ricerca di nuove direzioni? Esperimenti? Neanche a parlarne. I Blink 182 stendono i cinque punti del programma di governo nella sequenza iniziale "Anthem part two", "Online song", "First date", "Happy holidays" e "Story of a lovely guy" e si attengono al copione per il resto dell'album. Nelle tre tracce nascoste c'è un episodio per voce e chitarra acustica, ma non è che aggiunga granché: basta immaginarsi chitarra elettrica, basso e batteria ad accompagnare la melodia ed ecco la solita canzone dei Blink 182. "Take off your pants and jacket" è un monolite inattaccabile. Il gruppo che lo ha inciso non ha nessuna pretesa artistica, punta esplicitamente a farsi quattro risate, senza troppi problemi e una numerosa schiera di ragazzi li ama esattamente per questo. Inutile chiedere altro.

(Paolo Giovanazzi)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.