«BACK AT THE LAUNDROMAT - U.S. Bombs» la recensione di Rockol

U.S. Bombs - BACK AT THE LAUNDROMAT - la recensione

Recensione del 20 mag 2001

La recensione

Un gruppo che ringrazia “quelli che rimangono veri punk rocker nel mondo ribelle” ha evidentemente un approccio sentimentale alla materia. E c’è da scommettere che, al momento di discutere chi sia un vero punk rocker, volerebbe qualche ceffone, dato che la questione del marchio d.o.c. per il punk non è ancora stata risolta. Faccende da ragazzini con una visione ancora romantica delle cose del mondo, si potrebbe dire. Ma gli U.S. Bombs tutto sembrano tranne che ragazzini, nonostante i capelli irti, le borchie, le manette, lo skate e il dito medio alzato che sfoggiano in copertina. “Back at the laundromat” non aggiunge granché di nuovo su questi quattro disperati, che hanno evidentemente deciso che passare la vita a cercare di riscrivere “I fought the law” è molto più divertente e proficuo che non trovarsi un lavoro serio e piantarla con le chitarre elettriche. Questione di scelte. Tanto più che i quattro figuri hanno imparato a cavarsela bene nell’imbastire canzonacce da tre/quattro accordi tutte più o meno simili, da bruciare nel giro di pochi minuti, e Duane Peters può permettersi di sembrare convincente come cantante solo in un contesto come questo. Sulle loro possibilità di cavarsela nel mondo del lavoro invece non sarei pronto a scommettere. Se si tratti di irriducibili puri e duri o di riciclatori di cliché ormai sfruttatissimi è una questone irrisolvibile, e tutto sommato inutile. Per decidere se gli U.S. Bombs meritano un posto fra i vostri scaffali basta ascoltare l’iniziale “Tora tora tora”: se vi convincono i loro cori da stadio e l’incedere “combat rock”, sarà difficile essere delusi da un gruppo del genere. Il resto dell'album segue diligentemente lo stesso canovaccio, quindi i non interessati possono tirare innanzi senza particolari patemi. Di sicuro, agli U.S. Bombs non frega assolutamente niente.

(Paolo Giovanazzi)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.