«LIVE - Alice in Chains» la recensione di Rockol

Alice in Chains - LIVE - la recensione

Recensione del 09 feb 2001

La recensione

La carriera degli Alice in Chains sembra essersi arenata da qualche anno sugli scogli dell’immobilità. Prima un live acustico per MTV (1996), poi un triplo antologico con un cd rom in aggiunta (1999) e ora un live elettrico stanno a testimoniare una situazione di stallo tra i problemi di droga di Layne Staley e qualche progetto parallelo degli altri componenti, anche se negli ultimi tempi si è finalmente sentito parlare di una session in studio. Questo "Live" (probabile ultimo capitolo targato Columbia, visto il contratto in scadenza) contiene performance estratte da concerti del 1990 (Seattle), 1993 (Glasgow) e 1996 (Kansas City), che ci presentano il gruppo in forma e non fanno che confermarne le qualità. Gli Alice in Chains si differenziano in modo abbastanza netto dagli altri gruppi di Seattle e la loro forte personalità li pone ai vertici del movimento grunge (sempre che di grunge si possa parlare, in questo caso) al fianco di Soundgarden, Nirvana e Pearl Jam. La voce di Staley e la chitarra di Jerry Cantrell restano i pilastri su cui si muove un suono cupo e inquietante, che si intrufola nell’organismo come un virus. Duri e coerenti, gli Alice in Chains sono qui rivisti attraverso un repertorio abbastanza convenzionale, senza colpi di scena ma efficaci come sempre. Brani vecchissimi come "Bleed the freak" e "Queen of the Rodeo" si uniscono a classici del quartetto come "Dirt" e "Rooster" con melodie che sembrano strappare la pelle di dosso all’ascoltatore. Un buon live, così come lo era "MTV Unplugged" (che mostrava comunque la band vista da una diversa angolazione). Ora rimaniamo in attesa di qualcosa di nuovo.

(Diego Ancordi)

TRACKLIST

01. Bleed the freak
02. Queen of the Rodeo
03. Angry chair
04. Man in the box
05. Love, hate, love
06. Rooster
07. Would?
08. Junkhead
09. Dirt
10. Them bones
11. God am
12. Again
13. A little bitter
14. Dam that river
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.