Brian Welch dei Korn su Marilyn Manson: "Dovrebbe fare ciò che ho fatto io, se è vero"

Il chitarrista della band nu metal intervene sul caso Manson. E racconta la sua esperienza.
Brian Welch dei Korn su Marilyn Manson: "Dovrebbe fare ciò che ho fatto io, se è vero"

Il suo lato oscuro, Brian Welch, lo raccontò nel 2015 nel libro "With my eyes wide open": nella biografia il chitarrista dei Korn vuotò il sacco sul suo passato, parlando - tra le altre cose - anche di certe sue passate relazioni, segnate da episodi di violenza.

"Fui molto esplicito su quanto fossi messo male. Ero in una relazione basata sulla violenza e scrissi tutto quello che avevo da dire nel libro. Ammettendo i tuoi problemi e affrontando i tuoi demoni diventi una persona migliore. E anche Marilyn Manson potrebbe farlo", ha detto Brian "Head" Welch. Anche il chitarrista della band nu metal californiana ha voluto dire la sua sul caso-Manson, scoppiato dopo che l'attrice Evan Rachel Wood, in passato legata sentimentalmente al .Reverendo, ha accusato il cantante di averla molestata.

Intervenendo sul caso dopo - tra gli altri - Wes Borland, Trent Reznor, Dita Von Teese, Phoebe Bridgers e l’attrice Esmè Bianco, Welch ha detto al "New Musical Express":

"Sentire Wes Borland parlare delle cose che ha visto quando Evan e Manson erano insieme è stato assurdo. Mi spiace per lei perché nella sua voce mi pare di percepire vero dolore. Se è vero, spero solo che Manson ammetta tutto e ottenga l'aiuto di cui ha bisogno".

Parlando della sua esperienza, il chitarrista ha poi aggiunto:

"C'è anche redenzione per le persone che fanno cose orribili. Se Manson ha fatto davvero alcune di quelle cose, ha solo bisogno di ricevere aiuto come tutti gli altri. Auguro il meglio a lui e ad Evan Rachel Wood".

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.