Francesca Michielin: "Con Fedez a Sanremo anche il suono del Korg M1"

La cantautrice torna in gara al Festival. E con sé porta non solo il rapper (al suo fianco già in passato), ma anche il suono di un amico speciale: un sintetizzatore usato in passato da Queen e Lucio Dalla.
Francesca Michielin: "Con Fedez a Sanremo anche il suono del Korg M1"
Credits: Fabrizio Cestari

La giovane cantautrice veneta torna quest'anno in gara al Festival di Sanremo, a cinque anni dal secondo posto del 2016 con "Nessun grado di separazione" (gli Stadio, vincitori, le cedettero anche la partecipazione all'Eurovision Song Contest). Stavolta non da sola. Ma con due amici. Uno è Fedez: i due avevano collaborato già nel 2013 per la hit "Cigno nero" e la collaborazione si era rinnovata l'anno successivo per "Magnifico". Si sono ritrovati a distanza lo scorso marzo, durante il lockdown, quando il rapper milanese ha tenuto una serie di concerti sul balcone del suo attico a City Life duettando via social con alcuni colleghi.

L'altro è un amico speciale: un sintetizzatore. Per la precisione un Korg M1, usato da - tra gli altri - i Queen (nell'album "Innuendo"), Depeche Mode, Aerosmith, Cure, Pet Shop Boys, Vangelis e in Italia da Lucio Dalla (nell'album "Cambio"), gli 883. Che però Francesca non porterà con sé sul palco: il suono riecheggerà in sottofondo. "L'arrangiamento di 'Chiamami per nome' è molto minimale. Ho voluto mettere come coperta di Linus il Korg M1, con il suono 00, Universe: è il suono della mia infanzia. Ci giocavo da piccola. Mi sembra cinematografico - racconta lei - ma sul palco canterò solo: stavolta sul palco volevo essere pulita, comunicare senza filtri con il pubblico". Non esclude sorprese, però: "Per la settimana del Festival ho preso un monolocale a Sanremo e porterò con me tutti gli strumenti che ho, compreso il sintetizzatore. Magari farò qualche jam". .

Il brano sanremese del duo, dato tra i favoriti alla vittoria insieme ai Maneskin e agli outsider Colapesce e Dimartino, è firmato insieme a Dargen D'Amico, Davide Simonetta, Alessandro Raina e Mahmood, mentre le orchestrazioni sono curate dal maestro Fabio Gurian (all'Ariston già al fianco di Marco Mengoni, La Crus, Elodie): "Credo che da questo pezzo, rispetto alle nostre collaborazioni passate, si evinca una consapevolezza diversa, un'evoluzione anche testuale. La struttura è quella di un brano pop un po' inusuale. 'Magnifico' è un piccolo classico, era figlio del suo tempo. 'Chiamami per nome', invece, è attuale nei suoni", spiega la Michielin. E Fedez aggiunge: "È un upgrade stilistoco. È pop con sfumature urban. I brani che abbiamo fatto in passato erano molto classici nella struttura. Stavolta abbiamo cercato di fare qualcosa di diverso. Non l'abbiamo scritta per Sanremo, ma poi riascoltandola ho detto: 'Perché no?'. Quando ho proposto a Francesca e al suo staff di presentarlo a Sanremo, mi hanno risposto che ci avevano pensato anche loro".

Il tocco di Mahmood nel testo si sente: "Ci conosciamo da anni, ma abbiamo iniziato a collaborare solo recentemente, con il singolo 'Cheyenne'. Io compongo soprattutto musica e quindi non è sempre facile per me lavorare con autori che mi danno un pezzo. Ma Alessandro come scrittore di melodie è fenomenale. Soprattutto in italiano: è veramente difficile valorizzare voci che hanno colorature soul, blues, con linee melodiche. L'italiano tende a fare tutto dritto. È una persona che studia tanto e mi piace per questo". Fedez: "Mi sento Mahmood quando canto la melodia, che è scritta da lui". 

Fedez è un debuttante assoluto all'Ariston: "Da parte mia c'è la voglia di vivere un'esperienza che non ho mai vissuto. Sono stato a Sanremo solo una volta, da manager di Lorenzo Fragola. Aveva appena vinto X Factor. Lo guardai sul palco e dissi: 'Io al posto suo non ce la farei. Per come sono fatto io, è una situazione che non sarei in grado di gestire'. Oggi ho ancora un po' di paura". A fine gennaio sull'account Instagram ufficiale del rapper è comparsa una clip nella quale era possibile ascoltare alcuni secondi - 7 in tutto - della canzone sanremese, poi immediartamente rimossa. L'incidente social ha messo a rischio la partecipazione del duo (i brani in gara devono essere, come noto, inediti), ma Amadeus e Rai hanno confermato la loro partecipazione: "Sto scoprendo le ritualità di questa tradizione - sorride il rapper - io ero in preda al panico: è stata Francesca a darmi supporto psicologico". 

"Chiamami per nome" sarà incluso nella riedizione di "Feat - Stato di natura", l'ultimo progetto discografico di Francesca Michielin, uscito lo scorso marzo: il disco tornerà nei negozi e sulle piattaforme il 5 marzo, durante la settimana del Festival. Fedez, invece, fa sapere invece che non pubblicherà nuovo materiale, almeno per il momento: "Sto lavorando a delle canzoni, ma voglio godermi l'esperienza. Negli anni passati ho fatto un grande errore: quello di darmi scadenze. Chiudere il tour per poi fare il disco, farlo entro un periodo di tempo per poi portarlo subito in tour. Ai giovani artisti dico: non fatelo, perché così si perde tutta la magia. Ho 10 tracce pronte, ma pubblicandole ora farei lo stesso errore fatto in passato".

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

Accedi alla web-app gratuita degli effettivi passaggi radiofonici delle canzoni di Sanremo in tempo reale, divisi per categorie Campioni e Nuove Proposte, calcolati da Radiomonitor su un panel di circa 367 emittenti monitorate in Italia.
© 2021 Radio Airplay powered by Rockol - riproduzione vietata.

Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.