«IL LIBRO DI MORGAN - Marco Castoldi» la recensione di Rockol

Marco Castoldi - IL LIBRO DI MORGAN - la recensione

Recensione del 22 dic 2014

La recensione

Lo sapete, sì, che Marco Castoldi è il nome anagrafico di Morgan? Allora non c’è bisogno che ve lo dica io, che “Il libro di Morgan” l’ha scritto Morgan. Ma non è un’autobiografia, o almeno non è solo quello; è una raccolta di riflessioni, pensieri, analisi logiche e illogiche, ricordi, insomma: tanta roba, più in disordine che in ordine. Se qualcuno pensasse che sono invece in ordine corrispondente il sottotitolo (“Io, l’amore, la musica, gli stronzi e Dio”) e le dediche nell’incipit (“A me stesso, ad Anna-Lou e Lara, a Johann Sebastian Bach, Maria De Filippi e Gesù di Nazareth”), beh, il suo è un pensiero malizioso.
Morgan non è malizioso. Morgan scrive bene, a volte benissimo. Morgan scrive e pensa cose interessanti. Morgan di musica ne sa e ne capisce (il capitolo migliore del libro è quello in cui esamina “O mia bela Madunina”: non scherzo, dico davvero – illuminante). E quando si racconta sa farlo emozionando: come quando rievoca la sua notte del Natale 2002. Poi, a volte, quando filosofeggia, faccio fatica a seguirlo, ma questo è sicuramente un mio limite. E’ consentito non capire Morgan, magari non essere d’accordo con lui su certi pareri – come quello sulla canzone d’autore, o sul Club Tenco, o (in parte) su Franco Battiato – il musicista, non l’uomo. Ma quel che è sicuro è che quando chiudi il libro non pensi di aver sprecato due ore della tua vita. Anche se a volte non ti sei sentito all’altezza di Marco Castoldi, l’autore.
(Franco Zanetti)

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.