«PFM IN CLASSIC - PFM» la recensione di Rockol

PFM - PFM IN CLASSIC - la recensione

Recensione del 18 set 2013

La recensione

A volte la scintilla per la nascita di una canzone, di un disco o di un progetto, scocca da un episodio, da un'occasione che fa da apripista ad una valanga di idee stimolanti. Questo può succedere ancora anche ad una band che ha sulle spalle qualcosa come 5.000 concerti ed oltre quarant'anni di carriera come la Premiata Forneria Marconi.

Durante una serata a Guastalla nel 2011, il gruppo ha eseguito una rivisitazione in stile PFM dell'Ouverture del Nabucco di Giuseppe Verdi, conquistandosi il plauso anche dei verdiani più integralisti. Il successo di quell'esperimento ha spinto Franz Di Cioccio e soci a rivisitare e riabbracciare la musica classica, con il supporto di un'intera orchestra sinfonica e farne un vero e proprio album come “PFM In Classic”. L'esecuzione dei brani si avvale di una riduzione della partitura originale, per una lettura trasversale e sperimentale del brano scritto dai grandi compositori e arricchita da arrangiamenti inediti rock, blues e prog proposti dalla band, in un mix tra classico ed elettrico.
La scelta spazia tra autori come Mozart, Verdi, Saint Saens, Prokofiev, Rossini, Dvorak, oltre ad un terzo disco di rivisitazioni di grandi successi della band come “Luna nuova” e “Impressioni di settembre” in chiave orchestrale.

TRACKLIST

CD 1
01. Il flauto magico – ouverture
02. Danza macabra
03. Danza slava n.1
04. Sinfonia n.5 IV adagietto

CD 2
01. Romeo e Giulietta – Danza dei cavalieri
02. La grande Pasqua russa
03. Nabucco – ouverture
04. Suite italiana
05. Guglielmo Tell – ouverture

CD 3
01. La luna nuova
02. Promenade the puzzle
04. Maestro della voce
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.