Recensioni / 19 dic 2011

Metallica - BEYOND MAGNETIC - la recensione

Voto Rockol: 3.0 / 5
BEYOND MAGNETIC
Warner
Il 5, 6, 7 e 10 dicembre i Metallica hanno festeggiato con quattro concerti al Fillmore di San Francisco i loro primi trent'anni di carriera. Le serate sono state riservate ai membri del Met Club, il loro fan club, e sono state caratterizzate dalla presenza di special guest (tra cui gli ex membri Dave Mustaine, Ron McGovney, Jason Newsted e amici come Lou Reed, Rob Halford dei Judas Priest, Ozzy Osbourne e Kid Rock), dall'esecuzione di brani storici, ma anche di alcuni inediti.
Questi ultimi, eseguiti uno per data, sono stati immediatamente raccolti in questo EP intitolato “Beyond magnetic”, contenente appunto i quattro episodi inediti, tutti risalenti alle sessioni di registrazione dell'ultimo album in studio (esclusa ovviamente la recente collaborazione con Lou Reed per “Lulu”) “Death magnetic” del 2008. Le canzoni, spedite in esclusiva qualche giorno prima ai membri del Met Club, sono così state definite dagli stessi Metallica: “Sono dei mix rozzi, non rifiniti, così come li abbiamo lasciati nel marzo del 2008. I più dotati di orecchio musicale tra voi potranno certamente riconoscere qualche frammento che si poteva già ascoltare nel video 'Mission Metallica' che venne messo online nell'estate del 2008”.