«RUNNIN’ DOWN A DREAM: A TRIBUTE TO TOM PETTY - Lucinda Williams» la recensione di Rockol

Come sfruttare la pandemia per fare grande musica: i tributi di Lucinda Williams

La cantautrice pubblica il primo di una serie di album tributo ai grandi del rock, inizialmente presentati come livestream.

Recensione del 22 apr 2021 a cura di Gianni Sibilla

Voto 8/10

La recensione

La pandemia ha fatto male alla musica: è vero, verissimo, se pensiamo a quello che è successo all'industria dei concerti. Ma ha anche spinto artisti a inventarsi nuove forme musicali, certe volte con risultati davvero notevoli. 
Lucinda Williams, una delle più grandi cantautrici rock americane, ha fatto una delle cose migliori.
Questo tributo a Tom Petty è parte di un progetto davvero originale: sei livestream/album tributi ai grandi autori e ai grandi filoni della scena anglosassone.

Il progetto

Lo scorso autunno/Inverno, Lucinda Williams ha messo in piedi su Mandolin  "Lu’s Jukebox", una serie di show in streaming a pagamento, dalla qualità musicale altissima, in cui la cantautrice interpretava repertori altrui.
Sei puntate, la prima dedicata a Tom Petty, poi Bob Dylan, Rolling Stones, ma anche temi trasversali: il southern soul, i classici del country, le canzoni rock di Natale. Si pagava 20 dollari  - qualche dollaro in più se si voleva la versione audio in MP3 o vinile. Prezzo non economicissimo, se vogliamo: per seguirli tutti si spendeva una cifra importante; i video erano preregistrati e un po' troppo montati per un rock show, anche in digitale: si perdeva un po’ dell’effetto spontaneità.
Ma in versione solo audio il progetto funziona benissimo: a qualche mese di distanza il primo show, quello dedicato a Tom Petty vede la luce sulle piattaforme streaming. E possiamo sperare che nei prossimi mesi arriveranno anche gli altri.

Tom & Lucinda

Amici fraterni: vi basti sapere che nell'ultimo tour di Petty - quello che celebrava i suoi  40 anni di carriera e che terminò pochi giorni prima della scomparsa - Lucinda Williams era la sua "spalla". Questa frequentazione si vede e si sente nel disco, a partire dalla scela delle canzoni: qualche classico ("I Won’t Back Down"), ma molte scelte particolari, riscoperte dedicate ad un'affinità di visione del mondo ("Rebels") o al comune background sudista ("Southern accents", "Gainesville", "Louisiana Rain", "Down south"). 
Lucinda Williams le fa sue in maniera perfetta.

 Tante chitarre ma senza il jingle-jangle tipico di tanti brani degli Heartbreakers: piuttosto c'è un suono blues-rock, reso caldo da piano e organo reso ancora più personale dalla voce unica della cantautrice. .

La canzone

La versione di "Southern accents" è commovente. Le parole di Tom Petty sono tra le più intime e sofferte della sua carriera: "There's a southern accent where I come from/The young 'uns call it country/The Yankees call it dumb /I got my own way of talkin' /But everything is done with a southern accent /Where I come from". Lucinda la interpreta in maniera disarmante, con solo un po' di piano elettrico, un organo, e una chitarra appena accennata. Da brividi. In attesa degli altri brividi: vi posso anticipare che il volume dedicato alla rilettura delle canzoni di Bob Dylan è ancora più bello di questo gioiello.

TRACKLIST

01. Rebels (04:57)
02. Runnin’ Down a Dream (04:41)
03. Gainesville (04:11)
04. Louisiana Rain (04:49)
05. I Won’t Back Down (03:13)
06. A Face in the Crowd (04:08)
07. Wildflowers (03:29)
08. You Wreck Me (03:26)
09. Room at the Top (05:53)
10. You Don’t Know How It Feels (03:58)
11. Down South (03:32)
12. Southern Accents (04:23)
13. Stolen Moments (04:53)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.