«THE BEST OF 1980-1990 - U2» la recensione di Rockol

U2 - THE BEST OF 1980-1990 - la recensione

Recensione del 02 nov 1998

La recensione

Ci sono dei casi in cui i greatest hits - con tutto il rispetto per la categoria - non riescono a sintetizzare al meglio la carriera di un artista, vuoi per le sue varie svolte stilistiche, vuoi per il filo logico e sonoro che ne ha caratterizzato il lavoro all’interno dei singoli album di studio, vuoi semplicemente perché la logica artistica non sempre si adatta ad essere collocata in un contesto di ‘taglia’ e ‘cuci’, tanto per usare termini consueti. Anzi, a volte, è proprio il profilo dell’artista a risultarne sminuito, quasi che il greatest hits, nella sua opera di ‘normalizzazione’ del successo, finisca per smussarne gli indiscutibili picchi livellandoli insieme a brani di caratura inferiore, o, ancora peggio, non fosse in grado di riconoscere ciò che è destinato a durare dall’hit di una stagione. Era successo a Springsteen, succede oggi agli U2: che però dalla loro hanno almeno un paio di vantaggi: il primo è stato quello di delimitare il raggio d’azione della raccolta ad un periodo (1980-1990) in cui la loro mutazione musicale è tutto sommato sostenibile e costante nel tempo: gli U2 iniziano e chiudono il millennio - tra mille differenze - principalmente come rock&guitar band. Arduo sarebbe stato metterli insieme alla loro produzione "so’90s", veramente stridente risultando a quel punto l’accostamento. Secondo poi, nella prima settimana di vendita l’album sarà nei negozi con accluso un cd bonus che conterrà 15 b-sides di alcuni dei singoli usciti in quel decennio. Velocemente, e in ordine di anzianità, ve li elenchiamo: "Trash, trampoline and the party girl" nasce come B-side del singolo "A celebration", del marzo 1982, e verrà poi inserita sul live "Under a blood red sky" con il titolo "Party girl". "Endless deep" è il retro del singolo "Two hearts beat as one", tratto da "War". "The three sunrises", "Love comes tumbling" e "Bass trap" stanno sul retro del cd singolo di "The unforgettable fire". "Silver and gold" è contenuta sull’album "Sun city" e verrà poi anche inserita su "Rattle and hum". "Luminous times (hold on to love)" e "Walk to the water", sono B-sides di "With or without you", mentre "Spanish eyes" arriva dal retro del singolo "I still haven’t found what I’m looking for". "Sweetest thing" è il lato B del singolo "Where the streets have no name", mentre "Halleluiah here she comes" è il retro di "Desire" e "A room at the heartbreak hotel" figura dietro "Angel of Harlem". Chiudono la galleria tre cover: "Dancing barefoot", di Patti Smith, è sul retro di "When love comes to town", mentre "All I want is you" contiene sulla b-side ben due cover, "Unhained melody"(Al Hibbs) e "Everlasting love" (Love Affair). Detto che sono tutti brani piacevoli, ma forse lungi dal rappresentare momenti storici o musicalmente imperdibili (eccezion fatta per i fans), il punto interrogativo su questo ‘best of’ rimane. Certo, alcuni dei 14 brani presenti sul CD1 (anzi quasi tutti) hanno fatto la storia del rock di questo secolo, e come si suol dire, scusate se è poco. Ma chi è che non li ha già? Inoltre un best degli U2, senza "Gloria", "Wire" e molti altri brani - ne citiamo soltanto due - in qualche modo sembra comunque incompleto. Capiamo le motivazioni che possono aver indotto gli U2 a licenziare un’operazione del genere, da quelle più strettamente economiche alle altre, più profonde, che riguardano il momento di incertezza artistica, o forse la voglia di sentirsi per un attimo rassicurati da un consenso che l’ultima prova del gruppo, "Pop", non ha riscosso nella misura sperata (è indicativo che il gruppo sia tornato in studio con Steve Lillywhite per rimettere mano al singolo "Sweetest thing"). Capiamo anche che, quali che siano le motivazioni alla base del disco, in questo momento si stanno muovendo per l’Italia svariati camion che consegneranno più di 300 mila copie dell’album, smaltite per il solo effetto delle prenotazioni. E che questo forse significa fin da ora che gli U2 hanno avuto ragione (almeno in Italia, inossidabile feudo per il gruppo di Bono e compagni). Forse ci sarebbe piaciuto vedere nei negozi qualcosa di più imprevedibile e attuale (un bel live, ad esempio), piuttosto che un fantastico presente natalizio che nella migliore delle ipotesi ci regalerà qualche brivido di piacere feticista.

Tracklist:
CD1 - THE BEST
"Pride (in the name of love)"
"New year’s day"
"With or without you"
"I still haven’t found what I’m looking for"
"Sunday bloody Sunday"
"Bad"
"Where the streets have no name"
"I will follow"
"The unforgettable fire"
"Sweetest thing (the single mix)"
"Desire"
"When love comes to town"
"Angel of Harlem"
"All I want is you"

CD2 - THE B-SIDES
"The three sunrises"
"Spanish eyes"
"Sweetest thing"
"Love comes tumbling"
"Bass trap"
"Dancing barefoot"
"Everlasting love"
"Unchained melody"
"Walk to the water"
"Luminous times (hold on to love)"
"Hallelujah here she comes"
"Silver and gold"
"Endless deep"
"A room at the heartbreak hotel"
"Trash, trampoline and the party girl"
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.