«EMOTIONAL TATTOOS - PFM» la recensione di Rockol

PFM - EMOTIONAL TATTOOS - la recensione

Recensione del 30 ott 2017 a cura di Redazione

La recensione

"Emotional tattoos": tatuaggi emozionali. Con questo nuovo album, il gruppo prog rock milanese hanno voglia di lasciare dentro chi ascolta dei tatuaggi indelebili. Emozionare con la musica, insomma.
Registrato allo Studio Metropolis di Milano, il disco segna il ritorno della PFM agli inediti dopo i progetti "In classic", "Stati di immaginazione" e dopo il rifacimento della "Buona novella": la band non pubblicava un album di canzoni originali dal 2006.

"Emotional tattoos" è il primo disco che la Premiata Forneria Marconi ha inciso senza il chitarrista e membro fondatore Franco Mussida. Al suo posto è entrato Marco Sfogli: "Abbiamo scelto il miglior chitarrista sulla piazza. Gli assoli di chitarra sono tutti dei provini. È un fenomeno", dice di lui Patrick Djivas nella nostra intervista.

Negli undici pezzi contenuti all'interno dell'album si spazia tra stili e generi diversi: dal prog rock al funk, passando per il jazz (Stefano Bollani è ospite dell'ultima traccia, "Big Bang"): "Del resto in inglese 'to play' vuol dire anche 'giocare'", fanno giustamente osservare loro.

L'album esce in vari formati: oltre al cd "standard" e al vinile, c'è anche un cofanetto doppio cd, uno cantato in italiano e l'altro cantato in inglese. "Così la gente potrà scegliere quale versione ascoltare. I testi in inglese non sono la mera traduzione di quelli italiani".
I testi in italiano sono di Franz Di Cioccio, che si è avvalso della collaborazione di Gregor Ferretti, autore che ha studiato al CET, il Centro Europeo di Toscolano, la scuola fondata da Mogol nei pressi di Avigliano Umbro.

Passano gli anni, cambiano le mode e i suoni di tendenza, le strade degli amici si separano: ma a distanza di quasi cinquant'anni dalla sua fondazione la PFM resta ancora uno dei gruppi più ispirati della musica italiana e questo disco ne è una prova.

TRACKLIST

#1
01. We're Not an Island (07:12)
02. Morning Freedom (06:06)
03. The Lesson (05:08)
04. So Long (05:56)
05. A Day We Share (06:03)
06. There's a Fire in Me (04:55)
07. Central District (05:27)
08. Freedom Square (04:47)
09. I'm Just a Sound (05:57)
10. Hannah (05:16)
11. It's My Road (05:07)

#2
01. Il Regno (07:12)
02. Oniro (06:06)
03. La lezione (05:08)
04. Mayday (05:56)
05. La danza degli specchi (06:03)
06. Il cielo che c'è (04:55)
07. Quartiere generale (05:27)
08. Dalla Terra alla Luna (05:57)
09. Le cose belle (05:16)
10. Big Bang (05:07)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.