«SECRET BOOK - Fabrizio Paterlini» la recensione di Rockol

Fabrizio Paterlini: leggi qui la recensione di "Secret book"

Arrivato al nono album, il talentuoso pianista Paterlini si sgancia dal classicismo in senso stretto per abbracciare archi ed elettronica.

Recensione del 22 ago 2017 a cura di Marco Jeannin

La recensione

Pensato e composto nel corso degli ultimi due anni, “Secret book” è il nono album (!) firmato da Fabrizio Paterlini, talentuoso pianista neo-classico attivo dal 2006 e qui alle prese con un cambio di rotta destinato a segnarne la direzione artistica futura.In uscita a quattro anni di distanza da “The art of piano”, “Secret book” conta dodici pezzi in cui alle tradizionali linee melodiche tessute dal pianoforte, sempre molto emozionanti e dal retrogusto immancabilmente malinconico, si vanno ad aggiungere archi ed elettronica, un connubio che si sposa perfettamente con il modo ormai più che consolidato di fare musica di Paterlini. Viola, violini e violoncelli vanno quindi a dialogare con mellotron, Moog, sintetizzatori e drum machine, andando ad impreziosire un discorso musicale che fin qui aveva visto il solo pianoforte al centro dell’attenzione.   

“Secret book” è un disco da ascoltare prendendosi il tempo per farlo, affrontandolo con calma nella sua interezza e sapendo di andare incontro a qualcosa di emotivamente stimolante. Così come buona parte dei dischi neo-classici, anche questo è un lavoro dal taglio molto cinematografico - non a caso il disco si apre con un pezzo intitolato “Movie theme (prologue)” - per come sa trasmettere una innumerevole quantità di immagini cui la melodia viene chiamata ad attribuire un senso narrativo al tutto; parlare di malinconia e di nostalgia facendo riferimento alla scrittura di Paterlini altro non è che un modo per attribuire un senso, un significato emotivo a melodie che riescono a raccontare una storia. Ecco quindi che l’inserimento della serie di strumenti di cui sopra, arrangiati sempre con gusto e idee, va ad arricchire ulteriormente un songwriting che alla nona prova in undici anni non sembra mostrare alcun segno di cedimento. Anzi. 

Registrato, mixato e masterizzato a gennaio 2017 da Carlo Cantini e  dallo stesso Fabrizio Paterlini ai Digitube Studio, "Secret book" esce su Memory Records, etichetta fondata da Paterlini stesso per dare voce al movimento neo-classico italiano. Un movimento che ha in Paterlini una delle sue voci più brillanti. "Secret book" ne è l'ennesima conferma. 

TRACKLIST

01. Movie Theme (03:13)
02. Narrow Is the Way (02:30)
03. While Everything Burns (04:40)
04. Space Walk (03:21)
05. Sharp (03:52)
06. You, Again (03:47)
07. Before the Storm (02:49)
08. One Word, at Last (06:32)
09. If (02:45)
10. First Day (02:56)
11. Kepler (03:41)
12. Walk in Bern (Bonus Track) (03:37)
13. Leave (02:43)
14. Fab's Psychedelic Dinner (03:42)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.