«ERA ORA - Ketty Passa» la recensione di Rockol

Ketty Passa - ERA ORA - la recensione

Recensione del 21 mar 2017 a cura di Redazione

La recensione

"Era ora", recita il titolo del nuovo disco di Ketty Passa (se non la conoscete, qui trovate alcune informazioni su quello che ha fatto fino ad oggi), che dopo aver sfornato due dischi con la band dei Toxic Tuna, aver partecipato al progetto Rezophonic e collezionato alcune esperienze in radio e in tv pubblica ora quello che può essere considerato a tutti gli effetti il suo primo lavoro come solista.

Il disco è stato finanziato da una campagna di crowdfunding, realizzato dunque grazie al supporto dei fan della veejay, ed è stato anticipato da due singoli: "Sogna" e "Caterina". Quest'ultimo brano era stato presentato da Ketty Passa alle selezioni per Sanremo Giovani, lo scorso anno e la veejay voleva portarlo sul palco dell'Ariston, in gara tra le "Nuove Proposte" del Festival di Sanremo 2017. Purtroppo, però, dopo essere rientrata tra i 60 finalisti del concorso, la canzone è stata scartata.

"Era ora" mette insieme tutte le influenze che hanno caratterizzato la carriera musicale di Ketty Passa dagli esordi fino ad oggi: sonorità urban, a volte electro rock, altre volte tribal hip hop. Anche se i riferimenti principali vengono dall'estero (la veejay cita M.I.A., Gwen Stefani e Rihanna), il cantato è mantenuto in lingua italiana.

È raro ascoltare esperimenti di questo genere, in cui la lingua italiana si unisce a sonorità di questo tipo, lontane anni luce dalle melodie che contraddistinguono la canzone italiana. Quando capita, come nel caso delle 10 canzoni che compongono la tracklist del disco di Ketty Passa, fa decisamente un bell'effetto.

TRACKLIST

01. C'Mon (03:06)
02. Le 3 cose che non sopporto (03:00)
03. Caterina (03:29)
04. Voglio di più (03:25)
05. Sogna (03:21)
06. Sola al tavolo (03:04)
07. Credevo fossimo amici (04:06)
08. Il sole tramonta (03:29)
09. Fino in fondo (03:13)
10. Ho dato tutto (02:52)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.