«1965/1979 - DIARIO DI VIAGGIO DI AUGUSTO E BEPPE (DELUXE EDITION) - Nomadi» la recensione di Rockol

Nomadi, un diario di viaggio che racconta i primi 14 anni della storia della band

Esce un cofanetto da 4 cd (8 nella versione deluxe) che riporta indietro le lancette del tempo della storia dei Nomadi a dove tutto ebbe inizio, in una casa di Novellara nel 1965.

Recensione del 09 nov 2016 a cura di Redazione

La recensione

La storia del disco:
Il viaggio dei Nomadi comincia più di 50 anni fa a Novellara, nella casa di Beppe Carletti: è qui che il tastierista e il cantante Augusto Daolio suonano e scrivono canzoni, le stesse che poi porteranno in lunghi tour attraverso tutta l'Italia insieme alla loro band. Questo viaggio, ora, diventa un racconto in musica: "I Nomadi 1965/1979 - Diario di viaggio di Augusto e Beppe" è il cofanetto che racconta i primi 14 anni della storia dei Nomadi.



Come suona e cosa c’è dentro:
Il cofanetto esce in due diverse edizioni: una standard contenente 4 cd, una deluxe contenente la bellezza di 8 cd. Si tratta di un vero e proprio diario di viaggio: non ci sono solamente i grandi successi del gruppo (nella loro versione originale), ma anche alcune tracce completamente inedite. Tra queste anche 7 brani incisi dai Nomadi nella prima metà degli anni '70 e mai pubblicati, nuove versioni di "Voglio ridere" e "Ricordi" (con testi diversi) e una versione folk di "Balla Piero". L'operazione di mix e mastering che è stata effettuata sui brani ne ha mantenuto intatti i suoni. E poi c'è "Album concerto", testimonianza dal vivo della collaborazione fra i Nomadi e Francesco Guccini, che donò alla band "Dio è morto". Ancora: demo, versioni in italiano di successi internazionale e altre bonus track. All'interno del cofanetto c'è anche un libro che raccoglie foto inedite, immagini rare e disegni di Augusto Daolio, lo storico cantante del gruppo, scomparso nell'ottobre del 1992, mai pubblicati prima d'ora.

Perché ascoltarlo (o perché girare alla larga):
Il pubblico di riferimento di questo cofanetto è lo zoccolo duro dei fan dei Nomadi: chi ha seguito la band sin dagli esordi, per intenderci. Ecco, è un ottimo regalo che potete far trovare sotto l'albero di Natale ad un vostro amico fan dei Nomadi. Ed è emozionante ascoltare, tutte insieme, le canzoni che hanno segnato i primi capitoli della storia dei Nomadi.

La canzone fondamentale:
"Donna la prima donna", che curiosamente non viene messa in cima alla tracklist, ma arriva solamente come 36esimo brano: è, in realtà, il lato a del primo 45 giri dei Nomadi (che vende pochissime copie e che viene distribuito per lo più nel nord Italia), cover dell'omonimo brano di Dion & The Belmonts, con testo di Mogol, uscito nel 1965.

TRACKLIST

#1
02. Crescerai (03:15)
03. Noi Non Ci Saremo (02:38)
08. Tutto A Posto (03:25)
12. Mille E Una Sera (02:51)
13. Spegni Quella Luce (02:12)
14. Piccola Città (06:56)
15. Quanti Anni Ho? (02:39)
16. Suoni (02:54)
17. Senza Discutere (03:15)

#2
01. Dio È Morto (02:38)
02. Un Pugno Di Sabbia (02:55)
04. Un Giorno Insieme (03:10)
05. Voglio Ridere (04:21)
06. Per Fare Un Uomo (02:42)
08. L'Auto Corre Lontano, Ma Io Corro Da Te (Wichita Lineman) (02:58)
09. Gordon (04:14)
12. Il Fiore Nero (02:53)
13. Mamma Giustizia (04:16)
14. Joe Mitraglia (07:04)
15. Il Confine (03:37)
16. Uno Sbaglio (02:54)

#3
01. Uomo Di Sole (03:41)
02. Amore Grande Mio (05:10)
03. Vento Caldo (03:04)
04. Film (02:47)
05. Chi Sei (03:53)
06. Un Corpo e Un'Anima (04:00)
07. Senza Pensieri Nel Cuore (02:39)
08. Se Restiamo Ancora Qui (Ricordi) - Versione Alternativa (04:10)
09. Balla Piero - Versione Alternativa (02:39)
10. Gli Occhi Tuoi (Voglio Ridere) - Versione Alternativa (04:41)

#4
01. Canzone Per Un'Amica - Live at Club 77 (04:10)
02. L'Atomica Cinese - Live at Club 77 (03:02)
03. Noi Non Ci Saremo - Live at Club 77 (03:26)
04. Per Fare Un Uomo - Live at Club 77 (02:24)
05. Primavera Di Praga - Live at Club 77 (04:20)
06. Dio È Morto - Live at Club 77 (02:31)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.