«DIVAS LIVE/99 - Artisti Vari» la recensione di Rockol

Artisti Vari - DIVAS LIVE/99 - la recensione

Recensione del 22 nov 1999

La recensione

Sulla scia di una precedente c fortunata compilation, intitolata “Divas” e uscita lo scorso anno, esce un nuovo volume della saga delle grandi star della musica al femminile USA. Oddio, c’è un eccezione, rappresentata da Elton John (e qui le battute cattive scorrerebbero come un fiume in piena), ma per il resto si tratta di una compilation realizzata proprio assemblando registrazioni effettuate nel corso dell’omonimo programma tv realizzato dalla rete VH1 (motto aziendale, “music first”) e dando luogo ad una scaletta fatta di classici, ad uso e consumo di un pubblico adulto come è di fatto proprio nel target dell’emittente. Il cast, effettivamente, è strapotente, anche se meno clamoroso di quello schierato nella prima occasione, dove figuravano, tra le altre, Mariah Carey e Celine Dion: qui ci sono Tina Turner, Elton John, Cher, Leann Rimes, Brandy, Faith Hill, Mary J. Blige, Chaka Khan. All’ascolto sembra proprio di assistere ad un unico grande concerto, vista anche la quantità di duetti: Tina & Elton, Tina, Elton & Cher, Brandy & Faith, Whitney & Mary J., Whitney e Chaka e per finire un gran finale tutti insieme. In realtà si tratta di spezzoni diversi, anche se a fare la parte del leone sono i brani registrati nel corso di un unico show che vedeva insieme Whitney Houston, Chaka Khan, Faith Hill, Brandy, Leeann Rimes e Mary J. Blige (in conclusione tutti tranne Elton John, Cher e Tina Turner). I brani sono in gran parte dei classici, come nel caso dell’iniziale “The best”, cantata da Tina Turner, di “If I could turn back time” cantata da Cher (vi ricordate il video, con lei sulla nave – di cartapesta – in calze a rete e tatuaggio sulle chiappe?), di Elton John che ripropone “I’m still standing”, del duo Brandy/Faith Hill impegnato a rinvendire i fasti di Robin Hood principe dei ladri con “(Everything I do) I do it for you”, e di Whitney che si spara prima “I will always love you” e poi “I’m every woman”. Quasi un’antologia di successi, quindi, con guest appareance di grande livello, come quella di Chaka Khan –divina – e Mary J. Blige. Se questa è la vostra musica, questo è il vostro regalo di Natale.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.