«JIMMY & IMMY LIVE AT REDWOOD HALL - James Maddock» la recensione di Rockol

James Maddock - JIMMY & IMMY LIVE AT REDWOOD HALL - la recensione

Recensione del 23 ago 2012 a cura di Gianni Sibilla

La recensione

Qualche mese fa ci siamo innamorati di James Maddock Vi abbiamo raccontato la sua storia - quella di un cantautore inglese che con la sua band Wood si trasferisce in America per amore, e ci rimane pure quando l’amore finisce. Vi abbiamo parlato del suo ultimo disco, “Wake up and dream”, secondo lavoro solista, dopo una lunga assenza. E abbiamo avuto l’onore di averlo a suonare in redazione, accompagnato da David Immergluck, chitarrista e mandolinista dei Counting Crows.
Maddock spesso gira, oltre che con la propria band, in duo acustico proprio con Immergluck. E da questi concerti è tratto “Jimmy/Immy”, registrato alla Redwood Hall, locale newyorchese dove Maddock è di fatto “resident”.
E' un live che, per certi versi, vale quanto un disco di studio, se non di più: una volta lo chiamavano “acoustic rock” o "unplugged", ma si tratta semplicemente di una chitarra, una voce, un secondo strumento - in questo caso una seconda chitarra o un mandolino.
Da un lato ci sono le canzoni di Maddock: songwriting classico, springsteeniano in certi momenti (“When the sun’s out”), semplicemente rock in altri. E c’è la sua voce, un po’ roca, alla Rod Stewart. Ma dall’altro lato c’è “Immy”: Immergluck è un genio dell’acustica e soprattutto del mandolino: se ci fate caso, la sua impronta nei Counting Crows è molto forte. Quella stessa impronta da una spinta ulteriore alle canzoni di Maddock: sentite cosa combina in “Living a lie” o “Hollow love” o in “When the sun’s out”. Quando sono due chitarre il suono è, se vogliamo, più normale, come in “Never ending” (che non raggiunge le vette dell’altro live pubblicato da Maddock, registrato sempre alla Redwood Hall ma con la band intera). Ma stiamo parlando di songwriting di altissima qualità.
13 canzoni che, se conoscete un poco Maddock, apprezzerete enormemente. Se non lo conoscete, e se vi piace il rock americano classico, sarà il primo passo per innamorarsi della sua musica, garantito. Il disco si trova solo in digitale su iTunes.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.