«CARCARA' - Gentlemen's Agreement» la recensione di Rockol

Gentlemen's Agreement - CARCARA' - la recensione

Recensione del 25 mar 2011

La recensione

Viaggiano lontano dalla loro città i Gentlemen's Agreement, per approdare su territori esotici e inesplorati. Ukulele alla mano, con l'aggiunta di chitarrine acustiche, trombe, triangoli e armoniche, i cinque artisti partenopei virano tra samba, swing e folk-pop. Raffaele Giglio, autore dei brani, e compagni – al gruppo piace auto-definirsi “contadini” - arrivano direttamente dalla periferia di Napoli e sono alla loro terza prova discografica: dopo l'EP "Cow" del 2007 seguito dall'album "Let me be a child" dell'anno successivo, tornano con questo nuovo lavoro intitolato"Carcarà" e prodotto dall'etichetta Materia Principale. L’incipit per il racconto in note è dato dalla storia di un ragazzo reduce da una delusione amorosa ("Esta ès una historia de un amor che ha terminado"): Carcarà è disperato, piange rumorosamente, e le sue lacrime richiamano i pesci nel mare. Da qui inizia un percorso onirico del protagonista attraverso oceani e tropici, rimandi al Sud America tra Brasile e Cuba, con la tradizione latina a fare da padrona. La tristezza che offre lo spunto all'inizio si trasforma in gioia e allegria nel finale e il disco diventa la colonna sonora adatta per sognare di vivere in estate tutto l'anno. Dodici brani di agro-pop arioso e fresco, con testi che alternano spagnolo e inglese e trasmettono calore e spensieratezza: chiudendo gli occhi si possono immaginare tramonti, amache, vacanze e relax. Le parole, oltre che a raccontare una storia con un filo conduttore, servono a produrre un discorso sonoro che poi diventa una cosa sola con la parte strumentale.
La tradizione musicale mediterranea appare evidente ma l'italianità dei componenti della formazione non viene mai esplicitata banalmente: il mandolino ad esempio, non è utilizzato nella maniera tipica alla quale la canzone napoletana rimanda ma viene mescolato con altri strumenti appartenenti alla cultura gipsy dando vita ad un risultato inedito, disteso su un tappeto ritmico spensierato e vario. "'Cause we know Carcarà" è un trionfo carnevalesco e festaiolo, mentre "Little trip down the ocean" ricorda molto gli accenni sperimentali ai quali i newyorkesi Vampire Weekend ci hanno abituato. Alfredo Maddaluno degli Atari e Lelo Natale Smith dei Le Loup Garou sono alcuni tra i musicisti che offrono il loro contributo a "Carcarà", album curato sia nella produzione che nella tecnica. Questo disco, sinonimo di libertà stilistica e originalità, potrebbe portare i Gentlemen's Agreement a distinguersi velocemente tra i numerosi gruppi appartenenti al panorama indipendente italiano: sono sicuramente da tenere d’occhio.


(Mara Guzzon)

TRACKLIST

01. Esta ès una historia de un amor che ha terminado!
02. A loss of time
03. The path of life
04. 'Cause we know
05. Carcarà
06. Seed of love
07. Little trip down the ocean
08. Jellyfish
09. Rise sun rise
10. Breakfast in Tropicalia
11. Mama Oceano
12. Let free your fun
13. Y ahora viva a vida
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.