«THE HOUSE THAT DIRT BUILT - Heavy» la recensione di Rockol

Heavy - THE HOUSE THAT DIRT BUILT - la recensione

Recensione del 01 feb 2010 a cura di Gianni Sibilla

La recensione

Dovrebbe funzionare sempre così: una band pubblica un disco, qualcuno la invita a presentarlo in TV. La band fa un passaggio che "spacca" e il disco inizia a girare. Ai giorni nostri dovrebbe essere ancora più semplice: un passaggio TV lo si condivide in rete in un attimo, a prescindere da dove ci si trovi. E' così che abbiamo scoperto gli Heavy: un link su FriendFeed, qualche commento positivo, la curiosità e la redazione era contagiata nel giro di qualche ora.
Dovrebbe funzionare sempre così, ma non funziona sempre così: perché il passaggio in questione era al Letterman Show, che i gruppi ospiti se li va a cercare, e li riprende come Dio comanda. E non sempre le band fanno quell'effetto: Letterman era talmente basito che ha chiesto il bis alla band (potete vedere il video qui).
La canzone da cui è nato tutto questo è "How you like me now", dal secondo disco di questa band inglese, che incide per la Ninja Tune. La canzone su disco è un po' diversa da quella live, e rivela meglio l'animo del gruppo, che si diverte a fondere soul, rock ed elettronica, mentre dal vivo è più semplicemente rock. Nel disco c'è un po' di tutto, miscelato con sapienza. C'è del Northern Soul, ci sono riferimenti al pulp, anche nel recupero di sonorità da colonne sonore "vintage" ("Short change hero"), c'è un'attitudine a sporcare i suoni che ricorda vagamente la Jon Spencer Blues Explosion (senza però arrivare a quella cattiveria e a quella profondità).
In definitiva, "The house that dirt built" è un bel disco. Non tutto bello come quell capolavoro id canzone che è "How you like me now?", ma un lavoro decisamente originale, di una band da tenere d'occhio. Hanno una data fissata al Bloom di Mezzago il 5 aprile, e anche se è pasquetta bisognerà cercare di esserci.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.