«I LOOK TO YOU - Whitney Houston» la recensione di Rockol

Whitney Houston - I LOOK TO YOU - la recensione

Recensione del 08 set 2009

La recensione

Chiudete gli occhi, mettete su questo CD, ascoltate l’intro della prima traccia, ed eccovi catapultati negli anni ’80. Sembra quasi impossibile che Whitney Houston non pubblichi un album da sette anni, e che la sua assenza dai vertici musicali sia ancora più lunga, per le note vicende personali.
Certo, se continuate a tenere gli occhi chiusi, potreste anche non riconoscerla: la voce con gli anni è un po’ cambiata. Sembra meno potente, e un po’ più profonda, ma è una cosa che capita a molti cantanti, e non è necessariamente un male. Ma i suoni, quelli sono inconfondibili: pop-dance retrò, lontana mille miglia dall’inascoltabile e iper-sincopato r ‘n’ b odierno. Molto si spiega con l’uomo che è dietro questo progetto, che per due anni ha lavorato con e su Whitney: Clive Davis, uno degli ultimi grandi discografici di una volta, che ha aiutato la diva a produrre un disco che non cerca di modernizzarla a tutti costi, ma la riporta a quello che sa(peva) fare meglio.
“I look too you” è un disco di canzoni-canzoni. Un po’ furbacchione, se vogliamo. Ma d’altra parte il pop non è sempre necessariamente furbacchione?. Così si alternano brani ballabili (la migliore è proprio l’iniziale “Million dollar bill”, firmata da Alicia Keys) a ballatone, con una piacevolezza e una dignità che manca a molta della musica cosiddetta “contemporary”. E poi, diciamolo, nessuna storia piace di più – soprattutto agli americani - di un grande caduto in disgrazia che trova la forza di risorgere. E’ da vedere come la classifica accoglierà questo album, ma per il momento la “critica” è stata benevola, giustamente possiamo dire. Il gossip, quello continuerà, e infatti c’è già chi gongola alla prima stecca pubblica. Ma non si può negare che “I look to you” è un disco volutamente d’altri tempi e – almeno musicalmente, per il resto si vedrà – un’operazione riuscita.

(Gianni Sibilla)
>

TRACKLIST

01. Million
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.