«THE GLOBE SESSIONS - Sheryl Crow» la recensione di Rockol

Sheryl Crow - THE GLOBE SESSIONS - la recensione

Recensione del 02 ott 1998

La recensione

Se è vero che di Sheryl Crow, dopo l'inaspettato successo di "Run Baby Run" e del suo primo album, quel "Tuesday Night Music Club" che la conteneva, si è parlato maggiormente in termini di ‘gossip’ sulle sue avventure amorose prima con Eric Clapton e poi con la star del country rock Dwyght Yoakam, ci si è però dimenticati di quanto la ragazza sappia fare dell'ottimo rock'n'roll.
Tutto questo è assai evidente dopo aver ascoltato il suo nuovo, terzo album, dal titolo "The Globe Sessions". Ancor più che in passato (ma i segnali erano già ben evidenti nel precedente album omonimo) l'avvenente ragazza americana ci mostra tutto il suo amore per quel rock'n'roll di matrice classica, vorremmo dire molto alla Stones, dove tutto è sostenuto dai riff precisi e mai strabordanti delle chitarre elettriche, da un basso pulsante e da una ritmica solo a tratti ‘elaborata’ (merito della brava produttrice Trina Shoemaker che ama ricamare di loop elettronici i lavori dei suoi artisti).
Dall'iniziale "My Favorite Mistake", il singolo già in rotazione su MTV da qualche tempo, una sensuale rock ballad d’effetto, il disco si dipana in una serie di convincenti performance.
Non mancano comunque le ballate di impianto folk e semiacustico, ancorché virate alla psichedelia, come "Riverwide" e soprattutto c'è una chicca, un brano inedito di Bob Dylan tratto dalle recenti session del pluripremiato "Time out of mind", un divertente rock'n'roll dai sapori antichi intitolato "Mississippi".
‘Gossip’ a parte, dunque, Sheryl ama il rock'n'roll e dimostra di avere le qualità necessarie per interpretarlo.

Track list:
1. My favorite mistake
2. There goes the neighborhood
3. Riverwide
4. It don’t hurt
5. Maybe that’s something
6. Am I getting through (part I & II)
7. Anything but down
8. The difficult kind
9. Mississippi
10. Members only
11. Crash and burn
12. Resuscitation
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.