«MAD FOR MUSIC - Alexia» la recensione di Rockol

Alexia - MAD FOR MUSIC - la recensione

Recensione del 30 lug 2001

La recensione

Forse, se fai un disco all’anno, non puoi sperare che ti vengano tutti belli. Nemmeno se ti chiami Alexia. “Mad for music” rappresentava un vero e proprio punto di svolta per la regina della dance nostrana. Avendo lei più volte dichiarato di essere approdata alla musica “unza” più per caso che per passione innata, questo nuovo album voleva probabilmente essere un tentativo di saggiare le capacità compositive e canore della Aquilani all’infuori degli angusti canoni della house music. Ma provate ad ascoltarlo: questa è roba più simile a una performance da Lollipop o Geri Halliwell che a uno dei “vecchi” lavori della signorina Alexia. Quindi, virata pop riuscita? Non troppo: qui la cantante spezzina si mortifica, e sarà anche buono l’intento iniziale, ma il risultato è un curioso pasticcio. Nascosta la sua voce (bellissima), soffocato per lasciar spazio alla melodia anche quel ritmo irresistibile che aveva portato le sue canzoni a essere tra le più ballate d’Italia e del resto del mondo.
Cosa rimane, dall’ascolto di “Mad for music”? Senz’altro la sensazione che questa cantante abbia talento, stoffa e coraggio, avendo provato a riciclarsi, reinventandosi un ruolo che non tradisse le sue origini danzerecce ma che allo stesso tempo la portasse più lontano e oltre. Obbiettivo fallito, ma non per molto: probabilmente è solo questione di riprovarci, di sperimentare qualche nuova soluzione. Insomma, se Alexia avrà la pazienza di cercare una vera identità (dance? Pop? Nessuna delle due cose?) e la fortuna di trovarla, molto probabilmente ci si ricorderà di lei a lungo. Per il momento, compitino eseguito: “Mad for music” non è niente di tremendo e niente di eccezionale, la (solita) infilata di canzoni ben prodotte, gradevoli a sentirsi, non indimenticabili; con testi in inglese, abitudine questa che prima o poi Alexia potrebbe anche abbandonare. O no.

(Paola Maraone)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.