«EL MEJOR - Soledad Bravo» la recensione di Rockol

Soledad Bravo - EL MEJOR - la recensione

Recensione del 23 set 1998

La recensione

Spagnola naturalizzata ben presto venezuelana, Soledad Bravo ha percorso con la sua musica gli ultimi trent’anni di storia culturale dell’America Latina, finendo per essere un punto di riferimento importante per la scena artistica di quella parte di mondo. Non sono certo mancati i riconoscimenti anche in ‘questa’ parte di mondo, visto che in Francia e in parte anche in Italia Soledad Bravo ha avuto modo di farsi conoscere e apprezzare. Attiva dalla fine degli anni ’60, Soledad ha inciso all’incirca una trentina di album a carattere principalmente folk, nei quali ha messo in musica le poesie di importanti artisti latini o riarrangiato e cantato dei classici delle varie tradizioni musicali di quel continente. Si ricordano a questo proposito ben due album dedicati all’esplorazione della ‘trova’ cubana e altri due nei quali si approfondisce il rapporto con la musica venezuelana. Non mancano al suo curriculum collaborazioni con grandi artisti del calibro di Chico Buarque, Gilberto Gil, Caetano Veloso, Pablo Milanes. Questa doppia antologia ne ripercorre felicemente la carriera, separando in due cd il repertorio più propriamente cantabile da quello maggiormente legato alla tradizione popolare ‘ballabile’. Voce e chitarra per buona parte della sua carriera, Soledad ha usufruito anche della possibilità di collaborare con pregiati musicisti jazz e polistrumentisti come Milton Nascimento. Questo album, come dice giustamente il titolo, ce la presenta al meglio della forma, in una serie di interpretazioni appassionate e passionali. Non è roba per tutti, intendiamoci, ma se avete apprezzato la verve di Joan Baez e joni Mitchell e volete assaporare parole e musiche che vengono da terre più lontane e al tempo stesso più vicine a noi (latini), questo è un album da ascoltare a tutti i costi.

Track list

CD 1:

  • Pajarillo verde
  • Anda aleo
  • Violin de becho
  • Polo Margariteño
  • Rota oriental, Spain
  • La tirana
  • Nosotros
  • Arrastando la cobija
  • La higuera
  • Alla viene un corazòn
  • Coplas de la amapola
  • El rey de las flores
  • Zumba que zumba
  • Esta canciòn
  • Malagueña
  • Caramba
  • La vida no vale nada
  • Campo de amor
  • Palabras de amor
  • Tonadas de Ordeño
  • Göttingen

CD II

  • Canta corazòn
  • Son desangrado
  • Andando la Habana
  • Ojos malignos
  • Cuando hay amor
  • Vagabundo
  • La fiesta de los santos
  • Dejala bailar
  • Abrazando mi cultura
  • Mambembe
  • Ese negro
  • Hay que ser del Caribe
  • Fantasìa
  • Ojos malignos II
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.