«TWILIGHT - Twilight Singers» la recensione di Rockol

Twilight Singers - TWILIGHT - la recensione

Recensione del 27 dic 2000

La recensione

Greg Dulli è un outsider del rock. C’è poco da fare, per quanto grandi siano la sua musica e le sue canzoni, non verrà mai considerato al pari di quello che vale, e forse è meglio così. Ha condotto i suoi Afghan Whigs nei meandri dell’alternative rock per anni. Ha prodotto un capolavoro assoluto come “Black Love” (1996) ai tempi in cui il rock tirava ancora nelle classifiche, ma non è riuscito a far esplodere il gruppo come si credeva. Dopo l’interlocutorio “1965” e in attesa del nuovo lavoro del suo gruppo principale, torna con questo progetto laterale, che ce lo mostra ad alti livelli e fa ben sperare per il futuro.
Quello dei Twilight Singers è infatti un progetto in cantiere da tempo ed a lungo rimandato, che ora vede la luce per la Columbia. Prodotto insieme ai Fila Brazillia e con la partecipazione di Harold Chichester e Shawn Smith (Brad, Satchel), questo disco è un piccolo gioiello di understatement. Un disco non crepuscolare come suggerisce il titolo ma notturno, di ballate scure e delicate, che esaltano la vena soul da sempre presente nella scrittura di Dulli, anche nel rock tirato degli Afghan Whigs. Da cui, in fondo, questo disco non è poi così lontano: ne conserva lo stesso gusto per la melodia, la stessa ricerca di ritmi ripetitivi e ipnotici, come nella conclusiva Title-track.
Insomma, un disco da avere per gli appassionati dei Whigs, un disco da ascoltare per chi ama il rock alternativo o la musica da ascoltare la sera tardi. Un’ulteriore conferma di uno dei più grandi talenti misconosciuti del rock americano dell’ultimo decennio.

(Gianni Sibilla)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.