«RASTAIOLO PASTAMUFFIN - Mini Machine» la recensione di Rockol

Mini Machine - RASTAIOLO PASTAMUFFIN - la recensione

Recensione del 23 set 2000

La recensione

Viene dalla Francia, e non poteva essere altrimenti, la nuova patchanka dance dei Mini Machine, duo di dj’s dediti alla contaminazione etnica ed elettronica. Del resto, Gilles Gambino è italo-spagnolo mentre Willy Wizz è originario di Guadalupe e se teniamo conto che vivono immersi in quel crogiuolo multietnico e multiculturale che è la Francia viene facile pensare a un prodotto assai vario e colorato. “Siamo contro qualsiasi fondamentalismo musicale” dicono i Mini Machine, e sfoderano un album dal titolo emblematico “Rastaiolo pastamuffin” in cui convergono reggae, ska, jungle, raggamuffin, melodie latine, funky, suggestioni mediorientali e quant’altro. Il primo singolo che ha preceduto l’uscita dell’album è il reggae “Drôle de vie”, che apre il cd e lo chiude in versione “Miami Club Mix”. Sostenuto da ritmica “jamaican style” è anche “Viens dancer”, scelto come secondo singolo. E d’ispirazione giamaicana è un po’ tutto il materiale ritmico che attraversa l’album in questione, un’ispirazione che sfocia nello ska di “Hay hay hay” e si fa sopraffare da una tromba jazz in “Ça tape”. Ma troviamo anche un episodio più morbido e autunnale come “Elle”, una “Y’à qu’à” che sottopone a un ritmo dance una melodia orientale, una “Bye Bye” funky-reggae e un episodio quale “Tutto va bene”, ispirato dal Celentano ecologista degli anni Settanta e molto vicino allo stile di Tonino Carotone. E’ inevitabile che ascoltando i Mini Machine vengano alla mente nomi come quelli di Mano Negra, Manu Chao, Negresses Vertes, F.F.F. e lo stesso Carotone, senza i quali probabilmente dischi come questo non sarebbero mai esistiti, ma questo duo mostra un piglio più danzereccio. Interamente cantato in francese, “Rastaiolo Pastamuffin” è piacevole e divertente, mai appesantito da una produzione eccessiva e perfetto per tenere alto il clima di una festa tra amici.
(Diego Ancordi)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.