Tony Iommi: "Una reunion dei Black Sabbath? Mai dire mai"

Il chitarrista della band britannica non chiude all'ipotesi di futuri concerti
Tony Iommi: "Una reunion dei Black Sabbath? Mai dire mai"

Il 4 febbraio 2017, alla Genting Arena di Birmingham, loro città natale, i Black Sabbath salutarono per l'ultima volta il loro pubblico e si esibirono nel loro concerto finale. Per la cronaca, la canzone con cui chiusero la loro attività fu una delle più rappresentative del loro repertorio, “Paranoid”, title track del secondo album della band pubblicato nel 1970.

Ora, a distanza di quasi cinque anni da quel giorno, in una intervista rilasciata a Planet Rock Tony Iommi si apre alla eventualità di una reunion della formazione inglese. Il 73enne chitarrista inglese ha affidato al più classico dei “mai dire mai” l'apertura verso la speranza di rivedere insieme sul palco lo storico gruppo.

Ecco le parole proferite del possibilista Iommi: “Non si può mai dire mai.

Sappiamo che in questa band non puoi mai dire, 'Non succederà più', perché ogni volta che l'abbiamo detto, è accaduto. Non avremmo mai pensato di tornare con Ozzy dopo i primi anni. Non avremmo mai pensato che saremmo tornati nuovamente con Ronnie James Dio, e ci tornammo. Quindi non si può dire che non accadrà mai. E' solo che un grande tour ha avuto fine. Io non vorrei fare un altro tour lungo 18 mesi, ma ciò non significa che non potremmo fare qualcosa una tantum.”.

Queste parole entrano in conflitto con quanto dichiarato lo scorso mese di settembre da Ozzy Osbourne che aveva confidato di non avere "il minimo interesse" a un ritorno dei Black Sabbath. "E' fatta", disse il frontman dei padrini del metal, supportato in questo pensiero dal bassista Geezer Butler che, non più tardi del mese scorso, ha dichiarato che "sicuramente non ci saranno più i Sabbath".

Nella nuova intervista Tony Iommi ha inoltre rivelato che parteciperà al prossimo album solista di Ozzy Osbourne. "Ho scritto un intero brano, ci ho suonato e ci ho suonato l'assolo. È orribile, davvero... No. Sto scherzando. No, è buono. È molto buono. E mi piace quello che ci ha cantato Ozzy. Penso che abbia fatto davvero un buon lavoro. E penso che Chad (Smith, il batterista dei Red Hot Chili Peppers, ndr) ci abbia suonato la batteria. L'ho lasciato nelle loro mani".

A proposito del suo nuovo album Ozzy ha confermato di avere registrato 15 canzoni per quello che quando verrà pubblicato raccoglierà l'eredità di "Ordinary Man" (leggi qui la recensione), ultimo album solista uscito nel febbraio 2020. Il mese scorso Ozzy Osbourne parlando con Metal Hammer del nuovo album ha rivelato che il disco sarà "simile nel suono a “Ordinary Man”, ma non posso descriverlo tutto. Non l'ho ascolto da un po' perché continua a passare da una persona all'altra che aggiunge le sue parti.”

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2022 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.