Morte di Michele Merlo: la procura di Bologna apre un fascicolo

Il provvedimento dopo la richiesta di chiarezza da parte dei genitori dell’artista scomparso
Morte di Michele Merlo: la procura di Bologna apre un fascicolo

La Procura della Repubblica di Bologna ha aperto un fascicolo per omicidio colposo contro ignoti in seguito alla morte di Michele Merlo, il cantante ed ex concorrente di Amici scomparso domenica 6 giugno, a causa di un’emorragia cerebrale provocata da una forma di leucemia fulminante. Lo riferisce l'agenzia ANSA.

L’artista, conosciuto anche come Mike Bird, aveva accusato malesseri già lo scorso mercoledì, 2 giugno: il pronto soccorso dell’ospedale di Vergato, al quale il cantante si era rivolto in un primo momento, non era intervenuto con un ricovero, attivato solo dallo staff dell’Ospedale Maggiore di Bologna nella notte tra gli scorsi venerdì e sabato, quando le sue condizioni si erano già aggravate. Posto in coma indotto dopo un intervento chirurgico d’urgenza, Merlo è morto nella tarda serata di domenica 6 giugno.

Nella mattina di oggi, 8 giugno, la sua famiglia ha diffuso una nota ufficiale nella quale si annuncia la volontà di “chiedere alla magistratura di svolgere le necessarie indagini al fine di verificare se vi siano stati errori e/o omissioni antecedenti al ricovero al Maggiore che abbiano determinato irreversibilmente la sorte” di Michele. Come riferito dalla stessa nota, la “formale denuncia necessaria per chiedere l’avvio delle procedure di sequestro della salma e delle cartelle cliniche” sono state depositate nella giornata di oggi.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.