Morte di Michele Merlo, il padre: ‘Abbiamo intenzione di sporgere denuncia’. La nota ufficiale

Il genitore del cantante denuncia leggerezze non solo durante la prima visita ma anche nel corso dell’intervento del 118 lo scorso giovedì: ‘L’operatore ha avuto un comportamento ai limiti dell’insulto…’
Morte di Michele Merlo, il padre: ‘Abbiamo intenzione di sporgere denuncia’. La nota ufficiale

In un’intervista rilasciata a Federica Orlandi per il Resto del Carlino, Domenico Merlo - il padre di Michele, l’ex cantante di Amici (noto anche come Mike Bird) tragicamente scomparso ieri, 7 giugno, dopo essere stato ricoverato per qualche giorno presso il reparto di terapia intensiva dell’Ospedale Maggiore di Bologna in seguito a un’emorragia cerebrale innescata da una forma aggressiva di leucemia fulminante - si è detto intenzionato a voler chiarire le circostanza che hanno portato alla tragica perdita.

Parlando della vicenda, Merlo ha spiegato:

“Sicuramente un’indagine la faremo partire noi: mi sono già rivolto agli avvocati e abbiamo intenzione di sporgere denuncia. Ci sono moltissime ombre e noi vogliamo chiarezza. Mercoledì pomeriggio mio figlio è stato all’ospedale di Vergato e, come ci ha poi raccontato, c’era praticamente solo lui, di paziente. Eppure, il medico che lo ha accolto gli avrebbe intimato di ’non intasare gli ospedali per un mal di gola e due placche’. Invece mio figlio oltre a placche, febbre e mal di gola, aveva un terribile mal di testa, sangue al naso ed ematomi sul corpo. Un medico poco più attento si sarebbe accorto che qualcosa non andava, avrebbe riconosciuto i sintomi della leucemia e disposto degli accertamenti”

Domenico Merlo ha parlato anche di un intervento “burrascoso” del 118 nella serata dello scorso giovedì, quella durante la quale Michele fu ricoverato - purtroppo già in condizioni gravissime - all’Ospedale Maggiore:

“I nostri legali approfondiranno cos’è accaduto, ma di certo il modus operandi del sanitario intervenuto è stato quantomeno inidoneo (...). l’operatore non sapeva gestire la situazione (...) ha avuto un comportamento (...) al limite dell’insulto e della violenza”

Come rivelato dall’edizione online del Corriere della Sera, l’Ausl di Bologna ha avviato un’indagine interna volta a chiarire “la vicenda a partire dal primo accesso del giovane all’ospedale di Vergato, avvenuto nel pomeriggio di mercoledì 2 giugno, e dove risulta essere stato visitato dal medico di continuità assistenziale”, e affinché venga compilata una puntuale ricostruzione “del soccorso in emergenza avvenuto il giorno successivo che ha condotto all’intervento e al ricovero in Rianimazione”. Nella stessa nota ufficiale l’azienda sanitaria locale, oltre a esprimere vicinanza alla famiglia dell’artista, ha fatto sapere di aver “dato mandato al Risk manager aziendale di procedere ad attivare l’iter per un audit di rischio clinico”. 

Nella mattinata di oggi, martedì 8 giugno, la famiglia dell'artista ha diffuso una nota ufficiale che riportiamo integralmene di seguito:

I genitori di Michele Merlo, prematuramente scomparso la sera del 6 giugno scorso, hanno ritenuto opportuno, anche a seguito delle notizie riportate dalle Agenzie di Stampa, le quali danno evidenza di un’“indagine interna” chiesta dalla Ausl di Bologna circa quanto successo nei giorni e nelle ore precedenti al ricovero presso il reparto di Rianimazione dell’Ospedale Maggiore di Bologna, di chiedere alla magistratura di svolgere le necessarie indagini al fine di verificare se vi siano stati errori e/o omissioni antecedenti al ricovero al Maggiore che abbiano determinato irreversibilmente la sorte del proprio figlio.

A tal fine, assistiti dai propri consulenti e legali procederanno in mattinata a depositare la formale denuncia necessaria per chiedere l’avvio delle procedure di sequestro della salma e delle cartelle cliniche.

Domenico e Katia, padre e madre di Michele intendono ringraziare tutto il personale medico, paramedico e i dirigenti del reparto rianimazione dell’Ospedale Maggiore di Bologna per la professionalità e umanità dimostrata nelle terribili ore che hanno preceduto la morte del proprio figlio.

Approfittano di questo comunicato anche per informare che la data delle esequie verrà comunicata solo dopo che l’autorità giudiziaria avrà deciso quali azioni intraprendere.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.