Marilyn Manson, il suo ex assistente: “Ha minacciato di morte l’attuale moglie”

Dan Cleary, ex assistente personale del cantante statunitense, interviene nel caso che ha per protagonista Manson.
Marilyn Manson, il suo ex assistente: “Ha minacciato di morte l’attuale moglie”

Stando a quanto riportato dall'Huffington Post e ripreso da Consequence of Sound, in una puntata del suo podcast “Rare Form Radio” Dan Cleary, ex assistente personale di Marilyn Manson, ha affermato di aver assistito ad abusi e minacce di morte da parte del cantante statunitense verso l’attuale moglie dell’artista Lindsay Usich. 

La rivelazione di Cleary, inizialmente al fianco di Manson come tecnico delle tastiere e poi suo assistente dal 2014 al 2015, fa seguito alle accuse di abusi rivolte dall'attrice Evan Rachel Woods contro Brian Warner - questo il nome all’anagrafe del cantante - successivamente denunciato anche da altre donne e poi scaricato sia dall'etichetta per la quale ha pubblicato i suoi ultimi due album ("Heaven upside down” del 2017 e "We are chaos”, del 2020) che dal suo storico manager.

Dan Cleary ha raccontato che durante il periodo in cui ha lavorato come assistente del Reverendo ha visto Marilyn Manson essere violento con la sua allora fidanzata, nonché attuale moglie.

Cleary ha detto: “Ho assistito ad alcuni episodi di violenza come spingere e lanciare cose contro di lei e un sacco di violenti scatti d’ira contro di lei”. Ha aggiunto: “Un sacco di abusi mentali, insulti e minacce”. Ha poi narrato: “C’erano volte in cui Manson le diceva che l’avrebbe uccisa e tagliata a pezzi e diceva a me che l’avrei seppellita del deserto”. Quando lui lasciava la stanza dicevo a lei: ‘Andrà tutto bene. Non ho intenzione di fare niente di tutto ciò. Ti accompagno in un hotel’”. .

Cleary, che ha anche lavorato come tecnico della chitarra per i Jane’s Addiction, ha inoltre dichiarato di essere stato testimone della sofferenza provata da Evan Rachel Wood mentre era in tournée con Marilyn Manson dal 2007 al 2008. A tal proposito l’ex assistente personale della voce di “The beautiful people” ha raccontato: “Il suo atteggiamento era cambiato, il suo aspetto fisico era cambiato ed era più magra. Tutta quella sua aura era diventata più oscura”.

Lo scorso mese di settembre, mesi prima che l'attrice ed ex compagna di Manson Evan Rachel Wood ha accusato il cantante di aver abusato di lei per anni, Dan Cleary aveva condiviso sul suo profilo Twitter una serie di post in cui raccontava di come il 52enne artista statunitense ha trattato la Wood e Lindsay Usich. 

“Ho lavorato direttamente con Marilyn Manson nel 2007-2008 per la sua band in tour quando Evan Rachel Wood stava con lui”, aveva scritto Cleary all’inizio della sua dichiarazione su Twitter, riportata più sopra. “È stata in tour con noi tutto il tempo. Nel corso di 1 anno l'ha trasformata in una persona diversa. L'ha fatta a pezzi. Me ne sono reso conto solo più tardi”. 

Dan Cleary ha poi aggiunto: “Ho poi iniziato a lavorare per lui come suo assistente personale nel 2014-2015. L'ho visto in prima persona, ripetutamente, essere un fidanzato violento e abusivo verso la sua fidanzata Lindsay. Per quasi 2 anni l'ho vista in lacrime e lui urlare contro di lei e sminuirla”. In merito al comportamento di Manson nei confronti della sua attuale moglie, Cleary aveva poi raccontato: 

“Minacciava di ucciderla, tagliarla, seppellirla, metterla in imbarazzo di fronte al mondo. Farla piangere e farla temere di lui lo faceva sentire bene. Le ricordava che senza di lui sarebbe stata una senzatetto e la prendeva in giro per il suo familiare disabile”.

Tra coloro che sono intervenuti sul caso si sono espressi - tra gli altri - Wes BorlandTrent Reznor, Dita Von Teese, Phoebe Bridgers e l’attrice Esmè Bianco, una delle protagoniste della serie tv “Game of Thrones”.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.