Trey Anastasio (Phish) è pronto a un ritorno dei Grateful Dead

Trey Anastasio (Phish) è pronto a un ritorno dei Grateful Dead

Come noto Trey Anastasio, dei Phish, lo scorso anno si è prestato a suonare in un'incarnazione dei Grateful Dead (che lo ha visto insieme ai membri ancora viventi della storica band Mickey Hart, Bill Kreutzmann, Phil Lesh e Bob Weir). Il progetto ha dato vita a una serie di concerti di addio battezzati "Fare Thee Well".

Nonostante quei concerti fossero pubblicizzati come l'ultima volta in cui Hart, Lesh, Weir e Kreutzmann avrebbero suonato insieme, già da aprile circolano voci - non confermate - del fatto che l'estate del 2016 potrebbe vedere nuovamente i Dead viventi (perdonate il gioco di parole) insieme. Ad aggiungere un segnale positivo a questi rumour è anche Anastasio stesso, che in una recente intervista rilasciata a "Rolling Stone USA" si è detto disponibile a ripetere l'esperienza, con entusiasmo:

Lo farei in qualunque momento. Mi sono divertito talmente tanto a suonare con Bob e a passare del tempo con lui. Sono stato una settimana a casa sua, al mare prima del Fare Thee Well. Eravamo noi due da soli e abbiamo suonato tutto il tempo. Sedevamo su dei piccoli sgabelli nel salotto, suonavamo e parlavamo, è stato fantastico. E' davvero una brava persona e anche molto divertente. Poi sono stato da Phil e ho passato un po' di tempo con lui e la sua famiglia prima dei concerti. Billy invece è venuto a New York e ha suonato la batteria con me. Insomma, mi piacciono molto queste persone e sono sempre a disposizione per loro. Sono grato di avere una simile opportunità.

Non ci resta che attendere, per verificare se da questi segnali scaturirà qualcosa.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.