@Live, i concerti da non perdere nel weekend: Balmorhea, Dillinger e altri

@Live, i concerti da non perdere nel weekend: Balmorhea, Dillinger e altri

“C’è qualche concerto interessante questa settimana?”, “Dite che suoneranno solo i pezzi dell’ultimo album o anche cose più vecchie?”, “Scusate, c’è qualcuno che li ha mai sentiti dal vivo?”, “Il posto è carino? Si sente bene?”, “Questi valgono almeno il prezzo del biglietto?”. Diciamoci la verità: non tutti hanno il tempo di passare costantemente in rassegna siti e social network a caccia di concerti. Ancora meno quelli che, magari incuriositi da questo o quel nome più o meno nuovo, si mettono a navigare per farsi un’idea che li convinca a presentarsi puntualmente sotto palco.

E’ proprio per questo che la nuova rubrica di Rockol, @live, ogni settimana selezionerà accuratamente alcuni tra i concerti più interessanti sparsi in tutta Italia, dal club più piccolo alle location più conosciute, allegando immagini, notizie utili, recensioni, streaming audio e video (e, perché no, qualche dritta) per darvi la più completa possibilità di scelta. Una vera e propria guida pensata appositamente per soddisfare la vostra fame di concerti. Narra la leggenda, che un giovane Chris Martin, di fronte ad una piccolissima platea durante una delle prime date nel nostro paese disse: “La prossima volta che suoneremo in Italia, riempiremo un palazzetto”. Questa settimana partiamo segnalandovi quattro appuntamenti per il weekend in arrivo, molto diversi tra loro, ma senza dubbio ugualmente affascinanti. Dalla prossima l’appuntamento con @live raddoppierà: poi non dite che non vi avevamo avvisato.



Questa sera, quattro ottobre i Balmorhea saranno nuovamente nel nostro paese, e più precisamente al Teatro Italia di Soliera, in provincia di Modena, accompagnati dal loro ultimo lavoro in studio, “Strangers”. I texani Balmorhea sono probabilmente uno degli act acustici (e interamente strumentali) più interessanti su piazza. Nati nel 2006 ad Austin, sono diventati nel giro di cinque album, uno più bello dell’altro, una piccola orchestra da camera. Cinque lavori tutti contraddistinti da un sound inconfondibile; sperimentazione folk, fraseggi delicati come pochi, e un tocco quasi neoclassico ma dal sapore desertico. Dal vivo sono un’esperienza ai limiti della trascendenza (leggere per credere), un vero e proprio Concerto. Il consiglio è di fermarsi qualche minuto dopo il set: facile che Michael Muller e Rob Lowe si facciano vedere in platea o al banchetto del merchandising per fare due chiacchiere e firmare qualche disco. Se però non siete della zona non temete: i Balmorhea saranno di scena anche domani sera al Bronson di Madonna dell'Albero (RA), domenica sei all'Appartamento Hoffman di Conegliano (TV) e lunedì sette al Blah Blah di Torino.

Contenuto non disponibile


Sempre questa sera alla Rock‘n’Roll Arena di Romagnano Sesia, in provincia di Novara, sarà di scena una delle live band che preferiamo in assoluto. Armatevi di tappi per le orecchie, ginocchiere e protezioni per le parti più delicate: i Dillinger Escape Plan non fanno sconti a nessuno. Chi li ha già visti dal vivo sa perfettamente come funziona: nell’oretta abbondante di putiferio che Greg Puciato e compagni puntualmente scatenano sul palco, può succedere davvero di tutto; persone che volano (letteralmente), altre appese ai tralicci del palco, stage diving e headbanging senza un attimo di tregua: i cartelli posti solitamente all’ingresso delle venue recitano “la band e il locale non saranno responsabili di eventuali danni a cose o persone”. Così, giusto per rendere l’idea. I Dillinger sono una delle band più micidiali in circolazione, i loro live uno spettacolo puro. Mathcore, hardcore, jazz, metal… chiamatelo come volete: sono dei fenomeni totali. Imperdibili.



A chiusura di questa prima tornata di date segnaliamo altri due appuntamenti, uno in quel di Milano e uno a Ravenna. Il cinque ottobre gli Appleseed Cast saranno nel capoluogo lombardo, più precisamente sul palco del Lo-Fi di via Pestagalli. La band americana ha recentemente pubblicato l’ottavo album in studio, il bel “Illumination ritual”. Con quindici euro vi garantite una serata di buon post rock melodico senza troppi fronzoli. La band è esperta e l’atmosfera (punto cardine quando si parla di post rock) è garantita. Come se non bastasse, a fare da spalla troverete i June Miller, una band tutta italiana che noi di Rockol abbiamo seguito da vicino grazie all’occhio attento di The Observer. In pratica due piccioni con una fava.

Domenica sei di ottobre invece, al Bronson di Ravenna saranno di scena gli Shout Out Louds. Indie pop di grande qualità, con diverse contaminazioni interessanti (gli amanti dei Cure probabilmente sanno di cosa stiamo parlando). Se questi ragazzi di Stoccolma sono al quarto disco nel giro di dieci anni, ci sarà un perché. Poche chiacchiere: dal vivo sono molto bravi e divertenti, hanno delle ottime frecce al loro arco e alla data del Bronson sicuramente non si risparmieranno. Anche qui, se non siete in zona non strappatevi i capelli. Il sette suoneranno a Roma, sponda Circolo degli Artisti, e l’otto al Tunnel di Via Sammartini, a Milano. Come per i Balmorhea il consiglio è, se avete tempo, di non andate via subito dopo il concerto: può darsi che due chiacchiere con la band ci scappino.



L’appuntamento è per la prossima settimana con una nuova selezione speciale firmata @Live. E se per caso non riusciste a sopportare l’attesa, nel frattempo su Rockol potete trovare news, photo gallery, ancora concert e recensioni: il tutto a portata di click.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.