Piero Pelù, ecco l’album di debutto

Piero Pelù, ecco l’album di debutto
Preceduto da un singolo che è già disco d’oro (25.000 copie vendute per “Io ci sarò”) esce venerdì, forte di già 150.000 copie prenotate, il primo album da solista di Piero Pelù, “Né buoni né cattivi”. Il cantante ne ha parlato mercoledì pomeriggio 19 aprile nel corso di un incontro con la stampa aperto dalla proiezione del video del singolo, che paga un tributo a quello di “Bittersweet symphony” dei Verve, è punteggiato da esplosioni - anche quella dell’interprete! - e termina con una citazione da “Arancia meccanica”, con Piero che fischietta “Singin’ in the rain” tirando calcetti.
Fra le domande rivolte dai presenti, inevitabili quelle sulla separazione da Ghigo Renzulli («La fine della storia coi Litfiba non è stata troppo decorosa: si sarebbe dovuta chiudere in maniera più intelligente e civile. Non potendomi sfogare fisicamente, ho tradotto la mia rabbia in energia più costruttiva»), su eventuali nuovi progetti con gli amici Jovanotti e Ligabue («non dirò niente, abbiamo giurato di parlarne solo quando saremo tutti e tre insieme»), sulla rinnovata collaborazione con Gianni Maroccolo e Antonio Aiazzi, che firmano - suonando anche nel disco - la musica di “Il segno” («ritrovarsi è stato emozionante, ci siamo fatti un cannone…»), sulle prossime apparizioni live («sarò a Imola in giugno al Jammin’ Festival, e probabilmente ci sarà con noi anche Maroccolo; per il tour vero e proprio bisognerà aspettare settembre-ottobre»), sui progetti futuri («vorrei produrre alcuni giovani gruppi, ne ho già sott’occhio un paio… e se qualcuno mi proponesse di recitare, mi piacerebbe poter rispondere di sì. Intanto sto lavorando alla sceneggiatura di una possibile trasposizione cinematografica del romanzo “L’inquilino”»).
Per quanto riguarda l’album, e le dichiarazioni in merito di Pelù, ci parrebbe prematuro riportarle prima di averle verificate ascoltando attentamente, e non frettolosamente, il disco (che sarà prossimamente recensito nell’apposita sezione di Rockol). Pelù ha anticipato che gli elementi più importanti del lavoro sono «melodia e ritmo, le armonie sono più standard» e lo definisce come un tentativo di «med-rock», come dire rock mediterraneo.
Nello showcase per la televisione che ha concluso l’incontro, Pelù ha eseguito alcuni dei brani del disco (il più immediatamente accattivante è “Bomba boomerang”, il cui testo è firmato dallo scrittore e attore Alessandro Bergonzoni), oltre a “Pugni chiusi” dei Ribelli (disponibile solo come lato B del singolo “Io ci sarò”) e a “A denti stretti” dei Litfiba.
Ecco la tracklist di “Né buoni né cattivi”: “Taksim blues”
“Io ci sarò”
Toro loco
“Fuori di qui”
“Aquilone”
“Né buoni né cattivi”
“Buongiorno mattina”
“Perfetto difettoso”
“Homo europeus”
“Big-bug”
“Bomba boomerang”
“Il segno”
“Marrakesh serenade”.
Dall'archivio di Rockol - Piero Pelù racconta il singolo "Picnic all'inferno"
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale
9 lug
Scopri tutte le date

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.