Recensioni

Sigur Ros - KVEIKUR

Quante cose possono cambiare in un solo anno? Potenzialmente moltissime. La vita si può trasformare in dodici mesi, anche se spesso per mutamenti radicali può occorrere molto più tempo.
Bene, ai Leggi tutto

Sigur Ros - VALTARI

“Una magia che si ripete, con i musicisti consapevoli di celebrare un rito che chiude un capitolo di storia (dopo quattordici anni e cinque album) guardando al futuro: l'ultimo pezzo, "Lúppulagið", un inedito di studio sommesso, pianistico e...
Leggi tutto

Sigur Ros - INNI

L'Alexandra Palace, che i londinesi chiamano confidenzialmente Ally Pally, sta su una collina distante dai rumori della metropoli. Una cattedrale laica e un po' fané circondata da prati, laghetti e giardini, di architettura vittoriana e...
Leggi tutto

Sigur Ros - MEÐ SUÐ Í EYRUM VIÐ SPILUM ENDALAUST

La sorpresa, almeno quella apparente, arriva leggendo l'ultimo titolo della tracklist, o sentendo l'ultima canzone: i Sigur Ros cantano in inglese. In realtà “All right” è tra le meno belle del disco, è appena sussurrata e poco importa che sia...
Leggi tutto

Sigur Ros - HVARF/HEIM

Qualcuno dovrebbe ricordarsi dei libri-game, volumi per ragazzi nei quali ci si trovava spesso di fronte ad un bivio. Si prendeva una decisione e la storia continuava a seconda di ciò: l’avventura poteva durare poche pagine oppure fino alla fine...
Leggi tutto

Sigur Ros - TAKK

E’ difficile descrivere a parole la musica dei Sigur Ros, non c’è forma canzone, non ci sono schemi, ma solo estesi tessuti sonori che si adagiano ad un paesaggio naturale che solo un islandese può descrivere così bene. La loro è musica per...
Leggi tutto

Altre recensioni