Biografia

Nata a Bagnara Calabra, Reggio Calabria, il 20 settembre del 1950, a metà degli anni Sessanta si trasferisce a Roma. Al Piper, la famosa discoteca capitolina, ottiene - come Patty Pravo anni prima - le prime scritture e incontra l'allora sconosciuto Renato Zero, con cui instaura un importante sodalizio. Insieme riescono ad entrare come ballerini nei "Collettoni" di Rita Pavone e nel corpo di ballo Don Lurio, partecipando a trasmissioni come "Partitissima" e "Canzonissima". In seguito, sempre con l'artista romano, dà vita a spettacoli dove lei si esibisce dipingendosi il corpo mentre Zero mima i contenuti dei disegni.
Quindi Loredana viene chiamata dalla compagnia di Garinei e Giovannini per la commedia musicale "Ciao Rudy", accanto ad Alberto Lionello e Paola Borboni. Ma a suscitare scandalo è il musical "Hair" in quanto gli interpreti si presentano in scena completamente nudi. Proprio questa “disavventura” la porta verso la musica. È il musicista americano Bill Conti (quello della colonna sonora di “Rocky”) a spingerla a cantare.
Nel 1974 esce così il suo primo disco, STREAKING. Altra polemica: la copertina propone alcune foto dei suoi nudi. L'anno dopo il singolo "Sei bellissima", pur riscuotendo un grande successo di vendite, viene boicottato per il testo troppo audace. Contemporaneamente all'uscita di un altro Lp, NORMALE O SUPER, prodotto da Mario Lavezzi, si dedica al cinema: "Quelli belli siamo noi" (1970), di Giorgio Marluzzo, un film comico-musicale con Maurizio Arceri; "Movie Rush - La febbre del Cinema" (1976), di Ottavio Fabbri con Massimo Boldi; "Attenti al buffone" (1976), un film drammatico di Alberto Bevilacqua con Nino Manfredi e Mariangela Melato, oltre ad altre fugaci apparizioni.
Alla fine degli anni Settanta arriva il vero e proprio successo con gli album TIR e BANDABERTE’, trascinato soprattutto dal singolo "E la luna bussò" di Ivano Fossati. Nel 1982 vince il Festivalbar con "Non sono una signora".
Poi altre sue canzoni diventano molto popolari: nell'album JAZZ, "Il mare d'inverno" di Enrico Ruggeri, in SAVOIR FAIRE "Ragazzo mio" di Luigi Tenco e "Aqua" del musicista brasiliano Djavan dal disco "Carioca". Nel 1986 partecipa per la prima volta al Festival di Sanremo con un pezzo di Mango, "Re".
La sua esibizione fa molto discutere, più per l’esibizione di un finto pancione con cui si presenta sul palco che per ragioni musicali. Nel 1988 torna in riviera con una canzone di Tony Cicco, "Io". In seguito rallenta la sua attività perché troppo presa dal matrimonio con il tennista svedese Björn Borg, dal quale poi si separa.
E’ nel ’93 che Loredana torna ufficialmente alla musica, dopo la tormentata esperienza matrimoniale, con una “storica” partecipazione a Sanremo con sua sorella Mia Martini. Il pezzo è "Stiamo come stiamo", una canzone molto bella che però al Festival ottiene consensi poco fortunati. L’album che segue, UFFICIALMENTE DISPERSI, è il primo disco che vede Loredana quasi completamente autrice nei testi ed è un altro dei suoi dischi più intensi e molto autobiografico. L’anno dopo torna a Sanremo con "Amici non ne ho", pezzo fortemente autobiografico e autoironico. Il brano ottiene consensi di pubblico e critica ed è il pezzo che lancia il suo primo disco live, "Bertex-Ingresso Libero" nel quale duetta anche con sua sorella Mimì e che vede anche una collaborazione in studio con Renato Zero. Torna ancora una volta al Festival nel ’95 con "ANGELI & angeli", una canzone che vuol essere una sorta di continuazione tematica di "Amici non ne ho" e che apre una raccolta intitolata "Ufficialmente ritrovati". Nel maggio ’95 la tragedia: la drammatica morte della sorella Mia Martini, una tragedia dalla quale Loredana esce – come è ovvio – terribilmente segnata.
Nel ’97 al Festival di Sanremo Loredana esegue una delle sue più belle e intense interpretazioni in pubblico: "Luna", un pezzo firmato da lei stessa e da Maurizio Piccoli. Segue un album, UN PETTIROSSO DA COMBATTIMENTO. Il disco è quasi completamente dedicato alla sorella scomparsa con forti sfumature autobiografiche, intenso e dagli arrangiamenti fortemente rock.
Nel ’98 Loredana realizza, con la supervisione artistica dell’amico di sempre Renato Zero, il suo secondo album live, DECISAMENTE LOREDANA, registrato durante un concerto tenuto a Roma al “Testaccio Village” con un’orchestra di 60 elementi oltre alla sua band usuale. L’album è anticipato durante l’estate da un singolo, "Portami con te", che ottiene un discreto riscontro radiofonico. Nel 2002 partecipa al festival di San Remo con il brano "Dimmi che mi ami" e fa uscire un mini cd contenente tre brani inediti, più il pezzo del festival. Nel 2004 partecipa al reality show "Music Farm”, e finalmente il 9 settembre 2005 vede la luce BABYBERTE', un album che dopo 5 anni di lavori iniziati e interrotti arriva nei negozi per balzare subito al secondo posto della classifica FIMI. Il primo singolo è "non mi pento".

IL 2006 è contrassegnato dalla polemica per l'esclusione dal Festival di Sanremo. A fine 2007 torna all'attenzione dei media: si barrica in un albergo perché - dicono alcune fonti – Pippo Baudo non vuole riceverla. Il direttore artistico della rassegna alla fine la seleziona per il Festival 2008, a cui partecipa con “Musica e parole”, un brano scritto tempo prima da Alberto Radius (ex-Formula 3) e riadattato per l'occasione. Segue la raccolta BERTILATION. Nel 2009 è la volTa di LOLA & ANGIOLINA PROJECT disco assieme ad Ivana Spagna.
Il 15 gennaio 2012 viene annunciata la sua partecipazione al Festival di Sanremo, dove sarà in gara nei Big con "Respirare" assieme a Gigi D'Alessio, duettando inoltre su "Auf der welt" ("Piccolo uomo") con Nina Hagen nella serata del giovedì.
: Nella primavera del 2015 torna in tv ed entra a far parte del cast del talent show di Amici 14 come giudice. Segue un tour estivo che la vede impegnata nelle principali città italiane e nell'autunno dello stesso anno pubblica l'autobiografia "Traslocando - E' andata così". A marzo 2016 esce "E' andata così", la canzone scritta per lei da Luciano Ligabue, primo singolo estratto dall'album prodotto da Fiorella Mannoia e contenente duetti con alcune colleghe italiane su brani tratti dal suo repertorio: il disco, intitolato AMICI NON NE HO... MA AMICHE SÌ, raggiunge il mercato il 1° aprile 2016, seguito da AMICHE IN ARENA a novembre, documentazione dello spettacolo dal vivo a Verona di settembre.

DISCOGRAFIA ESSENZIALE:
STREAKING – 1974, CGD
NORMALE O SUPER – 1976, CGD
T.I.R. – 1977, CGD
BANDABERTE’ – 1979, CGD
LOREDANA BERTE’ – 1980, CGD
MADE IN ITALY – 1981, CGD
TRASLOCANDO – 1982, CGD
LORINEDITA – 1983, CGD
JAZZ – 1984, CBS
SAVOIR FAIRE – 1985, CBS
CARIOCA – 1986, CBS
FOTOGRAFANDO… I MIEI SUCCESSI – 1986, CBS
IO – 1988, BMG ARIOLA
BEST – 1991, WEA
UFFICIALMENTE DISPERSI – 1993, COLUMBIA
BERTEX – INGRESSO LIBERO – 1994, FONOPOLI/SONY
UN PETTIROSSO DA COMBATTIMENTO – 1997, SONY
DECISAMENTE LOREDANA – 1998, SONY
DIMMI CHE MI AMI – 2002, B&G
BABYBERTE’ – 2005, EDEL
BERTILATION – 2008, EDEL
LOLA & ANGIOLINA PROJECT - 2009, EDEL
AMICI NON NE HO... MA AMICHE SÌ - 2016, Warner AMICHE IN ARENA - 2016, Artist First
(01 apr 2016)