Biografia

Keith Richards nasce il 18 dicembre 1943 a Dartford, nel Kent, in Inghilterra.
Figlio unico, viene introdotto al mondo musicale dalla madre che gli fa conoscere i dischi di Billie Holiday, Louis Armstrong e Duke Ellington e che gli compra la prima chitarra per sette sterline. Durante gli anni di scuola – dove conosce Mick Jagger – viene notato dal direttore del coro che lo recluta per cantare arrivando persino ad esibirsi di fronte alla Regina Elisabetta II.
Espulso dall’istituto tecnico per le troppe assenze, Richards frequenta il Sidcup Art College in cui incontra il futuro collega Dick Taylor, con il quale passa il tempo a suonare la chitarra e a provare le prime esperienze con la droga. Nello stesso periodo reincontra Jagger - allora cantante di una band chiamata Little Boy Blue and the Blue Boys – e assieme a Dick Taylor, amico di entrambi, Brian Jones e Ian Stewart, forma i Rolling Stones nel 1962.
Divenuto famosissimo in tutto il mondo proprio grazie alla sua esperienza con questa rock band, Richards si fa apprezzare anche per le sue doti di autore di canzoni (tanto da essere incluso nel 1993 nella Songwriters Hall of Fame) e anche di produttore, per esempio per l’album THEIR SATANIC MAJESTIES REQUEST dei Rolling Stones del 1967.
Al di là della sua esperienza all’interno della band, Richards realizza solo pochi dischi. Nel 1978 esce il suo primo singolo, la riedizione di “Run Rudolph run" di Chuck Berry e "The harder they come" di Jimmy Cliff. Nel 1987 – mentre Jagger si dedica alla promozione del suo album da solista – Richards forma gli X-pensive Winos assieme a Steve Jordan, Sarah Dash, Waddy Wachtel, Bobby Keys, Ivan Neville e Charley Drayton. Il loro primo album, TALK IS CHEAP del 1988 diventa disco d’oro; a questo segue un tour da cui viene tratto LIVE AT THE HOLLYWOOD PALLADIUM, DECEMBER 15, 1988. Nel 1992 esce invece MAIN OFFENDER.
Accanto a questo Richards si dedica a diverse collaborazioni, tra cui ricordiamo il duetto "Say it's not you" con George Jones per l’album BRADLEY BARN SESSIONS (1994), il tributo a Hank Williams TIMELESS (2001) e la riedizione di "Pressure Drop" dei Toots & the Maytals uscita nel 2007 come b-side della nuova pubblicazione di "Run Rudolph run" per iTunes. Nel 2010 viene realizzata VINTAGE VINOS, una raccolta che segue la pubblicazione di “Life”, autobiografia pubblicata in ottobre.
Nel 2015, dopo due anni in tour con i Rolling Stones, pubblica un nuovo album solista, il primo in oltre 20 anni, CROSSEYED HEART. (12 apr 2018)