«LA MUSICA IN GRIGIO E ROSA - Lelio Camilleri» la recensione di Rockol

Lelio Camilleri - LA MUSICA IN GRIGIO E ROSA - la recensione

Recensione del 09 feb 2021 a cura di Franco Zanetti

Voto 7/10

La recensione

Essendo un estimatore dei Caravan dai tempi lontani di "In the land of grey and pink" - il loro terzo album, che compirà cinquant'anni in aprile (aaaggghhh!) - ho un po' insistito con Arcana perché mi venisse mandato questo libro, che nel titolo già riecheggia quello dell'album più noto della band di Canterbury. Essendo anziano e distratto, non ho badato troppo al nome dell'autore; senza rendermi conto che è lo stesso di "I sogni d'oro dei Beatles", che ho recensito in questa rubrica poco più di un anno fa.
Se me ne fossi accorto prima, avrei saputo cosa aspettarmi aprendo il volume - che è, come quello appena citato, più un testo di musicologia che un libro da leggere dopo cena.


L'autore è docente di composizione musicale al Conservatorio di Bologna, e in quanto tale si dedica prioritariamente all’analisi delle strutture musicali delle canzoni di cui scrive (qui ripercorre la produzione discografica della band dal 1968 al 1982). Lo fa meravigliosamente, e comunque non manca di ricostruire il percorso biografico dei Caravan, ma non è quello il suo obbiettivo. Sicché un poveretto come me si perde facilmente fra schemi, strutture, sonogrammi, e si sente costantemente inadeguato.
Carenza mia, non di Camilleri: che anzi è impeccabile. A me, per trovare aneddoti, curiosità e minuzie storiografiche, non resterà che tuffarmi nella lettura di "A New Day Yesterday: UK Progressive Rock & the 1970s" di Mike Barnes, che mi è stato da poco consegnato da Amazon...

Franco Zanetti

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.