«DONNA SULLA LUNA - Baby K» la recensione di Rockol

Baby K ha tormentoni già pronti per i prossimi 9 anni

Potrebbe accontentarsi di essere considerata la reginetta delle hit estive di questi anni. Invece pretende più rispetto: "Chiamatemi cantautrice". Sia quel che sia, il suo lavoro Baby K lo sa fare bene. La recensione del nuovo album "Dona sulla luna".

Recensione del 15 giu 2021 a cura di Mattia Marzi

Voto 6,5/10

La recensione

Comincia con un intro che somiglia alla pubblicità di un'app di viaggi: "Scegli la tua destinazione, scegli il punto d'arrivo.

Dicono sia importante. Ma a volte quando guardi l'orizzonte, è difficile vedere la vista da qui". Lei la sua meta l'ha già scelta: "Dove può arrivare una donna se punta alle stelle?", si domanda, mentre sulla copertina di "Donna sulla luna" - ambientata in una landa desolata - è vestita come un'astronauta sexy che tiene in mano un casco à la Daft Punk. Ma sulle stelle Baby K ci è già arrivata da un pezzo. I numeri: dal 2015 di "Roma-Bangkok" al 2020 di "Non mi basta più" (in duetto con Chiara Ferragni), la .femcee romana ha collezionato solo con le hit estive qualcosa come un Disco di diamante e tredici Dischi di platino, l'equivalente di 1,6 milioni di copie vendute (diventando pure la prima artista in Italia ad aver superato il miliardo di views complessive sulla piattaforma, lo scorso anno).

Potrebbe accontentarsi di essere considerata - e lo è a tutti gli effetti - la reginetta dei tormentoni estivi italiani di questi anni. Invece Claudia Nahum, 38 anni, arrivata al successo mainstream nel 2013 con "Killer" duettando con Tiziano Ferro (che produsse l'album d'esordio "Una seria") dopo essersi fatta le ossa nella scena rap underground italiana tra mixtape, dischi autoprodotti e collaborazioni con maestri come Bassi Maestro, Vacca e Amir, pretende un rispetto maggiore. Come se poi essere considerata la reginetta dell'estate fosse una vergogna. Ma tant'è. "Chiamatemi cantautrice", dice lei, co-autrice dei brani di questo disco, il quarto della sua carriera, frutto della collaborazione con dj e producer del circuito pop e rap come Congorock (ha remixato Mark Ronson, Benny Benassi, Rihanna, ma pure Myss Keta), Zef, Katoo e Don Joe (suo il remix di "Buenos Aires" con Enzo Dong e Lele Blade).

La tracklist fa paura: 19 tracce, 45 minuti di durata. Ma tranquilli: tolta l'intro, le quattro skit e il remix di "Buenos Aires", presente anche nella versione originale, i pezzi diventano 13. Quattro di questi sono i tormentoni negli ultimi tre anni, quelli trascorsi dall'uscita del precedente "Icona": oltre a "Playa" e a "Non mi basta più" ci sono anche i due pezzi di quest'anno, il duetto con il re della nuova scena trap e urban spagnola Omar Montes su "Pa Ti" e quello con i Boomdabash su "Mohicani" (con lo zampino di Rocco Hunt, Federica Abbate e naturalmente Takagi&Ketra, praticamente lo stesso team di "Roma-Bangkok"). Gli altri? Sono i tormentoni del futuro.

Da "Cuando te vi" a "Tornado", passando per "Dinero" (con Samurai Jay e Boro Boro), "Luna" (il benchmark è "Havana" di Camila Cabello?), "Me gusta" (con Tedua), "Rosso amarena" (con Gigi D'Alessio), "Mia" (con Giaime) e "Maglietta e jeans", tra ritmi in levare, atmosfere caraibiche, melodie appiccicosissime, qui dentro c'è materiale a sufficienza per sfamare le radio - al grido di "Yo! Baby K", il marchio di fabbrica della femcee - almeno fino al 2030. Regina dei tormentoni, cantautrice: sia quel che sia, ma il suo lavoro Baby K lo sa fare bene. E merita rispetto.

TRACKLIST

01. Intro (01:07)
02. Mohicani (02:51)
03. Pa Ti (03:19)
04. Non mi basta più (feat. Chiara Ferragni) (03:20)
05. Cuando Te Vi (02:16)
06. Skit Samurai Jay (00:17)
07. Playa (03:12)
08. Skit Boro Boro (00:16)
09. Dinero (feat. Samurai Jay & Boro Boro) (02:29)
10. Buenos Aires (03:10)
11. Luna (03:31)
12. Me Gusta (feat. Tedua) (03:06)
13. Rosso Amarena (feat. Gigi D'Alessio) (03:11)
14. Skit Giaime (00:22)
15. Mia (feat. Giaime) (02:59)
16. Maglietta e Jeans (02:25)
17. Tornado (02:39)
18. Skit Enzo Dong (00:25)
19. Buenos Aires (feat. Enzo Dong & Lele Blade) - Remix (03:07)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.