«SO REAL - Mandy Moore» la recensione di Rockol

Mandy Moore - SO REAL - la recensione

Recensione del 03 giu 2000

La recensione

Bene, bene, c'era da aspettarselo. In fondo non potevamo evitarlo, eravamo in qualche modo costretti a sentire questo disco. E l'abbiamo fatto. Scoprendo un'altra ragazzina-cantante, Mandy; non che non ne avessimo mai sentito parlare. Collega della stranota Britney, della Christina-lolita-Aguilera, di Santa Jessica Vergine, Mandy è come loro bionda, carina, con l'aria da "mettimi-le-mani-addosso", ha sfornato questo "So real" senza sforzo apparente. Del resto Mandy ha un po' l'aria di quelle che non sudano mai, di quelle che non fanno mai fatica, che hanno il trucco sempre perfetto.
Riuscireste ad immaginarvela, per esempio, in preda a un accesso d'ira oppure sconvolta dopo una lite con il moroso? Noi no. L'album nella sua interezza pare confermare la nostra descrizione: qui ci sono 13 canzonette (ma la tredicesima è una "reprise" e la sesta un "interlude") tutte carine, tutte cantate benino, tutte prodotte con cura. Ma basta! Non può esserci proprio nessuna variabile all'equilibrio del tutto statico di questa signorina? Nessuna tempesta in grado di sconvolgere i suoi preziosi bulbi piliferi, facendoli apparire per una volta poco pettinati?
Sarà che è bionda: lo sono tutte. Sarà che ha quella vocina intonata e proprio per questo irritante. Sarà che si atteggia a superstar: lo fanno tutte. Sarà che ha fatto un video colorato, per nulla originale. Sarà, sarà: sarà quel che sarà. E del resto, che importanza ha? E ora, perdonateci se ci congediamo di fretta, ma dobbiamo correre a canticchiare il ritornello di "So real": davveeero irresistibile. “So baby come to me/ Show me who you are/ Sweet to me/Like sugar to my heart...”
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.