Recensioni / 22 feb 2018

Richmond Fontaine - DON'T SKIP OUT ON ME - la recensione

Sogni di gloria e ritmi mariachi nel ritorno dei grandi outsider d'America

Lo scrittore Willy Vlautin rimette insieme i Richmond Fontaine, per la colonna sonora del nuovo romanzo "Don't skip out of me"

Voto Rockol: 3.5 / 5
Recensione di Marco Di Milia
DON'T SKIP OUT ON ME
Decor Records (CD)

Si era detto che la storia era ormai conclusa, eppure ne è bastata una nuova, su carta, per trovare il feeling giusto e rimettere insieme la vecchia band. Il leader Willy Vlautin ormai è un affermato autore di romanzi: negli Stati Uniti il suo è un nome di un certo livello, da noi, invece, è ancora un autore poco noto ai più, con una manciata di pubblicazioni all’attivo, tra le quali “La Ballata di Charlie Thompson” e “Verso Nord”. Ma per una volta ha ripreso le fila dei suoi Richmond Fontaine per dare un’adeguata colonna sonora al suo nuovo romanzo.

La maggiore soddisfazione, almeno commercialmente, Vlautin l’ha sempre avuta come scrittore, alla luce (anche) del fatto che diversi suoi racconti nel corso degli anni sono stati portati sul grande schermo, mentre i Richmond, con le loro ballate tipicamente americane, nonostante un buon apprezzamento della critica, hanno raccolto minore fortuna, restando una nicchia nella grande geografia del nord-ovest. Per il suo quinto romanzo Vlautin ha però pensato che questa storia meritasse una sincronizzazione musicale che seguisse, capitolo per capitolo, lo svolgersi della trama. “Don't Skip Out On Me” nasce così, come accompagnamento, chapter and verse appunto, dell’omonimo volume, in uscita negli Stati Uniti per l’editore Harper Collins, includendo nel progetto anche l’album con i brani che ne seguono la vicenda. In Italia, invece, come nel resto d’Europa, il disco è stato pensato come una pubblicazione indipendente, in attesa di una prossima, eventuale uscita del libro cui fa da spalla.

I vecchi Richmond Fontaine si sono così riuniti intorno al proprio romanziere Vlautin per creare un lungo lavoro interamente strumentale che accompagnasse l’avventura di quelle pagine. Si racconta della vicenda di Horace Hopper, un giovane contadino figlio di un nativo americano e di una donna irlandese che lascia la fattoria di famiglia nel Nevada per diventare il pugile Hector Hidalgo. Le canzoni seguono la storia, ponendo il ritmo su azioni e situazioni che il ragazzo incontra nel corso della propria avventura. In diciassette tracce si sviluppa così l’altra narrazione, quella musicale, che fa da sottotesto al romanzo. Senza l’utilizzo delle parole, la trama si snoda quindi tra ballate acustiche, suoni notturni e una controparte quasi “punk” nelle partiture tex-mex di questo “Do Not Skip Out On Me”, secondo un’epica di frontiera à la Calexico e Uncle Tupelo. "Horace and the trophy" è un piccolo classico del genere, con la pedal steel che canta quella che sarebbe stata la linea vocale di Willy se il brano avesse avuto un testo. Allo stesso modo, "Mr. Reese's place in La Jolla” e “The fight with Raymundo Figueroa” accompagnano gli eventi con una suggestione tutta cinematografica. Ancora, "Dream of the city and the city" è una corsa a cavallo del chitarrista Paul Brainard che dà libero sfogo alla sua Telecaster, per poi concludersi in un assolato blues.

Pezzi d'atmosfera più brevi sono sparsi ovunque, così come gli immancabili tocchi western che in “Meeting Billy in El Paso” sembrano arrivare direttamente dalle orchestrazioni di Morricone ne “Il Buono Il Brutto Il Cattivo”. Resta tuttavia un album insolito che, per la mancanza dei testi, si completa al meglio solo con il romanzo cui fa da colonna sonora, ma anche l’ennesima dimostrazione della capacità espressiva di Willy Vlautin. Un percorso su strade differenti, dove il confine tra rock e country si intreccia con uno storytelling di razza, dando vita a una vasta galleria di media e piccola umanità sempre al margine della grande nazione americana.

TRACKLIST

01. Horace Hopper - (03:39)
02. Victor Gets On The Bus - (00:58)
03. Dream Of The City & The City Itself - (05:01)
04. Living Where You're Not Wanted - (01:59)
05. Horace And The Trophy - (02:57)
06. Rescue And Defeat In Salt Lake City - (02:57)
07. Horace Decides To Go Pro - (01:06)
08. Mr. Reese's Place in La Jolla - (02:54)
09. Hector Hidalgo - (04:36)
10. Meeting Billy In El Paso - (02:58)
11. Night Out With Diego - (03:26)
12. Waking Up With Busted Ribs - (02:11)
13. The Fight With Raymundo Figueroa - (03:38)
14. Horses in Las Vegas - (01:34)
15. Finding Horace On The Street - (03:06)
16. We'll Be Cattlemen - (01:28)
17. Back Of The Pickup - (04:50)