«US AND US ONLY - Charlatans» la recensione di Rockol

Charlatans - US AND US ONLY - la recensione

Recensione del 19 gen 2000

La recensione

In 11 anni di carriera i Charlatans sono nati, morti e rinati quanto nessun altro gruppo. E adesso, a buona ragione, possono definirsi un classico. “Us and us only” dimostra che se i Charlatans sono sopravvissuti a tutto non è stato per caso. Pur senza l’apporto prioritario del compianto Rob Collins, il gruppo mancuniano riesce a dare alle stampe un album che mescola britpop e Manchester sound smussando gli aspetti contingenti di quella musica e concentrandosi soltanto su ciò che rimane. “Us and us only”, in un certo senso, cristallizza quanto di meglio c’è nel dna del pop-rock inglese anni ‘90, la sua semplicità melodica di impronta fortemente psichedelica, il groove preso in prestito dal soul che spesso ne sta alla base, i riferimenti lennoniani al pianoforte, anche qualche citazione folkish. L’effetto finale è un salto nel paese delle meraviglie, nel quale è impossibile perdersi perché si conoscono a memoria piazze, vicoli e strade. Ma non fanno solo questo, i Charlatans: riescono anche a convincerti che quello che ascolti è in qualche modo nuovo, o meglio, che quello che stai ascoltando ti mancava davvero. E, di fatto, mettere sul piatto “Us and us only” significa prendersi una vacanza dalla musica che gira intorno per rifugiarsi per qualche ora in un pianeta rasserenante, fatto di musica che sapevi di aver voglia di reincontrare, prima o poi. 10 canzoni perfette, senza una sbavatura che le renda in qualche modo retoriche, retrò, oppure leggermente sfocate quanto a ispirazione. A quasi 10 anni di distanza dalla morte del suono di Manchester non è un caso che i Charlatans siano ancora qui. E neanche che siano stati in testa ai referendum inglesi per i migliori album del ’99. “Us and us only” è un classico da non perdere.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.