«NON PREOCCUPARTI - Stramare» la recensione di Rockol

Stramare: leggi qui la recensione di "Non preoccuparti"

Stramare è il nome del progetto musicale di Matteo Palazzolo, giovane cantautore piemontese ai nastri di partenza con l’EP d’esordio “Non preoccuparti”.

Recensione del 23 mag 2017 a cura di Marco Jeannin

La recensione

Stramare è Matteo Palazzolo. Matteo Palazzolo è un giovanissimo cantautore piemontese classe 1997, nato a Cirié, in provincia di Torino. Scrive e canta in italiano, prendendo spunto tanto da Battisti quanto da Dente, il giusto mix di classico e di nuovo, com’é giusto che sia per un cantautore agli inizi. Il suo è un songwriting molto personale (ai limiti del autobiografico), necessariamente emotivo, essenziale nella forma e dotato già di un certo fascino che fa sembrare i pezzi opere di una penna molto più matura e navigata di quella che li ha effettivamente partoriti. “Non preoccuparti” è il suo primo EP. 

Il titolo dell’EP, nasce dal bisogno connaturato nell’uomo di stare bene nonostante tutto. Una frase semplice e convenzionale, eppure il solo pronunciarla genera un istintivo senso di benessere 

Prendiamo quindi il titolo e questo spunto come chiave di lettura di tutto il disco, cinque pezzi scritti interamente da Matteo Palazzolo, registrati e mixati da Federico Carillo al Blend Noise Studio di Milano e masterizzati da Giovanni Versari; la produzione artistica è di Kobayashi Management. Un’opera convincente in cui Palazzo mette al centro di tutto sé stesso e i pezzi che lo rappresentano, nella forma più semplice possibile. Un approccio alla musica e alla composizione che però, come sempre, non è così scontato: voce e chitarra non fanno necessariamente un buon pezzo, ma si sa che un buon pezzo per essere considerato tale deve (o dovrebbe) funzionare solo con questi due elementi.

Ecco, i pezzi di Stramare, dall’opening “Salsedine”, primo singolo estratto e pezzo più lungo del lotto, fino alla conclusiva “Torino” (con quel “Torino non vuol capire…  non vuol aspettare” che un po’ fa De Gregori), sono pezzi dall’anima chiara, quasi trasparente, in grado di reggersi in piedi grazie a pochi ma soldi elementi portanti, abbelliti poi il giusto. Chiara e trasparente è anche l'essenza di chi li ha scritti, Matteo Palazzolo anche detto Stramare. Un nuovo cantautore. 

TRACKLIST

01. Salsedine (03:37)
02. Luna (02:06)
03. Segni di vita (04:02)
04. Ti ricordi? (02:37)
05. Torino (01:24)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.