«THE BURNING SPIDER - Parov Stelar» la recensione di Rockol

Gli esperimenti sorprendenti di Parov Stellar

Cosa succede se prendi generi come il blues, lo swing e il jazz e li combini con l'elettronica e la dance? Ci ha provato Parov Stellar, 42enne dj austriaco: e il risultato è sorprendente.

Recensione del 23 apr 2017 a cura di Redazione

La recensione

Dal pubblico italiano Parov Stellar si è fatto conoscere solamente all'inizio di quest'anno, quando una sua canzone del 2014, "All night", è stata scelta da TIM come sottofondo musicale di uno spot. Ma il dj austriaco non è un novellino: il suo primo album, "Shadow kingdom", è uscito nel 2001 ed è stato seguito da altri dodici dischi. L'ultimo, "The demon diaries", è stato pubblicato nel 2015 e "The burning spider" ne rappresenta l'ideale sequel.

L'album vede il 42enne dj austriaco riprendere la sua ricerca sui suoni campionati, marchio di fabbrica delle sue produzioni. Nelle nove tracce che compongono la tracklist di "The burning spider" - che diventano dodici nell'edizione "Elektroswing special" - rimangono molti degli elementi che hanno caratterizzato i passati lavori di Parov Stellar, ma ci sono anche nuove influenze.

Se nei suoi ultimi dischi il dj austriaco aveva fatto sposare lo swing con l'elettronica, in "The burning spider" accanto allo swing compaiono generi come il blues e il jazz, ovviamente combinati con sonorità elettroniche e dance. Il risultato è sorprendente: basti ascoltare "Soul fever blues", in cui compare nientepopodimeno che Muddy Waters.

TRACKLIST

01. The Burning Spider (feat. Lightnin Hopkins) (04:14)
02. Step Two (feat. Lilja Bloom) (02:54)
03. Soul Fever Blues (feat. Muddy Waters) (03:04)
04. Everything Of My Heart (03:07)
05. My Man (feat. Lightnin Hopkins) (04:10)
06. All Grown Up (feat. Anduze) (03:00)
07. Mama Talking (feat. Stuff Smith) (02:58)
08. State Of The Union (feat. Anduze) (03:36)
09. Beauty Mark (feat. Anduze) (03:23)
10. Cuba Libre (feat. Mildred Bailey) (03:12)
11. Black Coffee (feat. Wingy Manone) (03:41)
12. The Ride (03:20)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.