Recensioni / 15 gen 2017

Teresa De Sio - TERESA CANTA PINO - la recensione

Teresa De Sio canta Pino Daniele: "Ci chiamavano il Re e la Regina". La recensione del disco

La cantautrice omaggia il compianto amico e collega rivistando alcuni brani tratti dal repertorio di quest'ultimo. C'è anche un inedito dedicato a Daniele: la ciliegina sulla torta di un progetto che porta in alto l'effigie di uno dei più grandi cantori d

Voto Rockol: 3.5/5
Recensione di Redazione
TERESA CANTA PINO
Teresa De Sio e Sosia & Pistoia, Distributed By Un (Digitale)


Era il 1980 e Teresa De Sio, che si era già fatta notare nei Musicanova di Eugenio Bennato e Carlo D'Angiò, uno dei gruppi simbolo della world music e del combat folk partenopeo di fine anni '70, e che nel 1978 aveva già provato a farsi strada come solista con un disco di "villanelle popolaresche" cinquecentesche, consegnò al mercato "Sulla terra della luna": undici canzoni ben inserite nella tradizione popolare partenopea ma con uno sguardo rivolto fuori dai confini di Napoli. Di quel disco faceva parte anche "Nanninella", un brano che le era stato regalato da uno degli astri nascenti della "nuova" musica partenopea, Pino Daniele (che contemporaneamente pubblicava l'album della sua consacrazione, "Nero a metà"). L'amicizia tra la De Sio e Pino Daniele non si è mai interrotta: la cantautrice ha raccontato che quando tre anni fa Pino Daniele tenne al PalaPartenope cinque concerti-evento per ripercorrere le tappe principali della sua carriera, i due si rincontrarono, duettarono di fronte al loro pubblico sulle note di una manciata delle loro canzoni e poi cominciarono a parlare di un progetto congiunto. Progetto che, però, non vide mai la luce: così, quando Teresa De Sio ha cominciato a pensare al disco che avrebbe segnato il suo ritorno sulle scene a distanza di cinque anni dal suo ultimo lavoro ("Tutto cambia" del 2011), ha deciso che la sua prossima fatica discografica avrebbe omaggiato il compianto amico e collega.



È così che è nato questo "Teresa canta Pino". La cantautrice ne parla come di un atto di devozione e come della chiusura di un cerchio rimasto aperto e incompleto: "Per me questo è un progetto devozionale", racconta Teresa De Sio, "Pino sta sulle facce della gente, sulla faccia dei palazzi, per le strade. Non possiamo salutarlo che con la musica". L'album, distribuito da Universal, è stato registrato a Roma da Sasà Flauto e Paolo De Stefani e alle sue lavorazioni hanno preso parte diversi musicisti: lo stesso Sasà Flauto alle chitarre, Francesco Santalucia alle tastiere, Pasquale Angelini alle percussioni, Vittorio Longobardi al basso, H.E.R., Rita Turrisi, Gennaro Della Monica, Luisiana Lorusso agli archi, Fiore Benigni all'organetto, Sandro Deidda al sax, Roberto Schiano al trombone e Giancarlo Ciminelli alla tromba e flicorno.

Teresa De Sio ha pescato dal repertorio di Pino Daniele un totale di 15 brani, ma non si è limitata a coverizzare quelle canzoni: ha voluto metterci del suo e quindi le ha riarrangiate con il suo stile, flettendole leggermente verso il folk-rock. Accentuandone, per certi versi, l'anima "popolare". Come in "Napul'è", registrata con un coro composto da ragazzini che frequentano un liceo di Scampia: "Perché se la canto solo io, diventa solo mia", dice la cantautrice. Il Gallo e la Gallina della copertina rappresentano proprio Pino e Teresa (un po' come Mina e Celentano sulla copertina del loro album congiunto del '98, rappresentati come due paperi nello stile di Paperina e Paperino): "Alludono a questo mondo popolare ed anche al fatto che per un periodo a Napoli ci chiamavano (forse esagerando) il Re e la Regina", racconta. A queste 15 canzoni tratte dal repertorio di Pino Daniele ne ha aggiunta un'altra, un inedito intitolato "O jammone", che tradotto in italiano significa "Il capo": è una canzone scritta proprio come omaggio a Pino Daniele. La ciliegina sulla torta di un progetto che porta in alto l'effigie di uno dei più grandi cantori della napoletanità.

TRACKLIST

01. 'O Scarrafone - (04:16)
02. Bella 'mbriana - (03:27)
03. Je So' Pazza (Je So' Pazzo) - (02:53)
04. Lazzari Felici - (02:32)
05. Serenata A Fronn' E Limone - (01:14)
06. Quanno Chiove - (04:05)
07. 'O Jammone - (03:38)
08. Notte Che Se Ne Va - (03:14)
09. Un Angolo Di Cielo - (03:50)
10. Fatte 'na Pizza - (03:23)
11. Chi Tene 'O Mare - (03:30)
12. Ninnananinnanoè - (02:50)
13. Tutta N'Ata Storia - (03:47)
14. Alleria - (03:18)
15. Viento - (01:47)
16. Napule è - (03:48)