«MTV UNPLUGGED - Placebo» la recensione di Rockol

Placebo - MTV UNPLUGGED - la recensione

Recensione del 30 nov 2015 a cura di Andrea Valentini

La recensione

I Placebo si avvicinano a grandi falcate al fatidico anniversario che segna i due decenni dall’uscita del loro album di debutto – intitolato semplicemente “Placebo”, appunto. Arrivò sul mercato nel 1996, ma la band era già sulle scene da un paio d’anni circa. Un traguardo non da poco: probabilmente, all’epoca, in pochi avrebbero scommesso su una tale longevità del progetto di Molko e Olsdal.

“MTV unplugged”, in quest’ottica, costituisce una doppia celebrazione: da un lato è una sorta di festa in occasione dell’anniversario di cui sopra; dall’altro è una rievocazione di quei Novanta in cui l’aria era frizzante, il rock (indie e non) viveva una stagione aurea e il format dell’unplugged per MTV era in pratica un punto di arrivo, una consacrazione, per gli artisti (alzi la mano chi non ha immediatamente pensato a quello dei Nirvana).

L’operazione, in questo caso, è molto intrigante, in quanto l’approccio di Molko e i suoi non è stato semplicemente “leviamo la distorsione e andiamo avanti dritti”; piuttosto c’è stato un evidente lavoro di riarrangiamento e rilettura dei brani proposti, che evitano il rischio di sembrare semplicemente le canzoni originali senza un effetto applicato alle chitarre, ma divengono creazioni e composizioni a se stanti.
Certo, chi per i motivi più legittimi e vari si dovesse avvicinare a “MTV unplugged” con in mente i power chord taglienti e il piglio rock decadente (scuro, potente) dei lavori più rappresentativi della band, potrebbe cozzare contro una delusione. Perché in questo frangente, Molko e i suoi sodali si sono messi a nudo, regalando una performance più emozionante che istintiva: hanno mostrato il loro lato più fragile, piuttosto che quello bohemienne e rock. E, più che mai, il punto focale dell’intera operazione è la voce di Molko – il che equivale, semplicemente, a dire che se non vi è mai piaciuto come cantava, potreste trovare questo live piuttosto ostico.

In un’atmosfera intima e raccolta, la band snocciola 17 pezzi(due sono le cover) registrati in presa diretta lo scorso 19 agosto 2015 negli studi londinesi di MTV. Molko parla e spesso presenta i brani, c’è feeling, ma soprattutto si percepisce la magia di una band che sa cosa fare e come farlo, su un palco – anche in una situazione aliena rispetto alla norma, come quella del live acustico.
Tutto è più leggero, meno glam rock/rock’n’roll rispetto alle versioni originali, ma è anche più ricco, sfaccettato, stimolante. Alcuni brani sembrano quasi ricevere nuova linfa e una seconda vita, dopo essersi cristallizzati per anni nelle versioni che tutti conoscevamo: è il frutto di una deliberata volontà di trasformare quella che poteva essere una semplice session senza amplificatori in un’occasione per creare qualcosa di nuovo.
Missione compiuta ed egregiamente. Infatti “MTV unplugged” è un disco riuscito, che senza dubbio si candida a essere ricordato fra i migliori del franchising legato alla nota emittente tv e alle sue session acustiche.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.