«POST TROPICAL - James Vincent McMorrow» la recensione di Rockol

James Vincent McMorrow - POST TROPICAL - la recensione

Recensione del 17 gen 2014 a cura di Ercole Gentile

La recensione

James Vincent McMorrow arriva dall'Irlanda, terra che ha sempre sfornato grandi cantautori come Van Morrison, Damien Rice e Glen Hansard, giusto per fare qualche nome.
Il Nostro è venuto allo scoperto nel 2012 con l'album “Early in the morning”, lavoro che lo ha portato fuori dai confini irlandesi, facendogli ottenere un EBBA (European Border Breakers Award), visibilità anche in Usa e Canada ed un paragone 'scomodo' con Bon Iver. Lui, che è uno particolare (tanto per dire si è registrato in versione strumentale tutti i pezzi dei N.E.R.D. di Pharrell Williams, così per divertimento), non si riconosce in questo confronto e quindi con il nuovo album “Post tropical” ha provato a fare le cose un po' diversamente.
Il disco è stato registrato in uno studio-fattoria ai confini tra Usa e Messico, un luogo già usato da gente come Yeah Yeah Yeahs, Beach House e Animal Collective. L'apertura è affidata a “Chevalier”: singolone impostato su voce in falsetto, tappeto UK step e cambio di tempo epico. Tutto funziona ed emoziona. Ed già è moltissimo, per carità. Però. Anche in questo caso McMorrow risulta molto simile a qualcun'altro: stavolta tocca a James Blake.



E purtroppo questo accade anche nel resto del disco dove ci sono episodi assolutamente degni di nota come “Red dust”, “Gold” o la chiusura di “Outside, digging”, ma diciamo che è tutto il lavoro a filare e gliene rendiamo merito. Quasi tutta la musica odierna è derivativa, quindi il cantautore irlandese non è né il primo, né l'ultimo, ma “Post tropical” per essere giudicato un grande album dovrebbe riuscire a scrollarsi di dosso i troppi fantasmi, su tutti il già citato Bon Iver, che lo 'infestano'. E purtroppo non ci riesce, almeno non del tutto.
Buona la seconda, quindi, ma per il Disco, c'è ancora da aspettare.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.