«LIVE...WITH A LITTLE HELP OF OUR FRIENDS - Gov't Mule» la recensione di Rockol

Gov't Mule - LIVE...WITH A LITTLE HELP OF OUR FRIENDS - la recensione

Recensione del 12 ago 1999

La recensione

Fin dalla copertina e dal titolo questo doppio compact disc dal vivo dei Gov't Mule ha il sapore dei grandi concerti che sublimarono gli anni Settanta: i Little Feat di “Waiting for Columbus”, i Lynyrd Skynyrd in “One for the road”, gli Allman Brothers al Fillmore. E' proprio da lì che arrivano i Gov't Mule: Warren Haynes, che ne è il chitarrista e leader, e Allen Woody, hanno suonato nelle ultime versioni della gloriosa rock'n'roll band sudista prima di trasferire armi e bagagli in un trio tutto elettricità ed energia. Un paio di album, agli inizi degli anni Novanta, e poi questa formidabile celebrazione dal vivo, dove trova posto un rock'n'roll fisico, potente, suonato con l'entusiasmo, stile e senza perdersi in inutili tecnicismi. Il repertorio è vario e comprende numerose cover che i Gov't Mule interpretano con savoir faire d'altri tempi: spiccano una poderosa versione di “War pigs” dei Black Sabbath, “Mr. Big” dei Free e una splendida rivisitazione di “Cortez the killer”, presa da uno dei capolavori di Neil Young, il mai dimenticato “Zuma”. Nonostante le apparenze, non c'è traccia di nostalgia o di revival: i Gov't Mule sono un gruppo che ha fatto tesoro della storia del rock'n'roll e oggi la rivede con un gusto rispettoso tanto del passato, quanto della necessità di superarlo. Ecco allora che sul palco del Roxy di Atlanta per il Capodanno del 1998 si sono ritrovati, tra gli altri e insieme ai Gov't Mule, i tastieristi Chuck Leavell e Bernie Worrell, i chitarristi Marc Ford e Derek Trucks per una grande festa di rock'n'roll, di chitarre elettriche e di canzoni che riescono a stare perfettamente, o quasi, tra il buon vecchio Steve Marriott e John Coltrane.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.