«ONE SHOT '80 VOLUME 4 - Artisti Vari» la recensione di Rockol

Artisti Vari - ONE SHOT '80 VOLUME 4 - la recensione

Recensione del 02 mag 1999

La recensione

La saga 'one shot' ha ormai preso piede, e quella che sembrava essere l'omologo discografico del programma tv 'Meteore' è adesso piuttosto spostata sulla scia di una vecchia rubrica tv, "Li voglio rivedere". Il fan club del one shot movement è ben attento a raccogliere, via e-mail e fax, i pareri e le richieste dei suoi accaniti fans, che dal dimenticatoio della storia della musica anni '80 ripescano momenti di gloria - anche effimera - e piccoli gioiellini musicali che li riportano a tempi brufolosi e spensierati. Così sul volume 4 troviamo anche gruppi che non sono stati propriamente delle schegge impazzite - basti citare A-ha, Village People, Soft Cell - ma è anche vero che il trascorrere del tempo appiana, e di molto, qualsiasi prospettiva storica, per cui in definitiva chi degli A-ha ascolta "Take on me" è come se avesse ascoltato il vero motivo per cui sono diventati famosi per un po'. Momenti di commozione autentica invece per i consueti ripescaggi di meteore, come il Richard Sanderson di "Reality" (tema del film "Il tempo delle mele"), i terrificanti Opus con il più brutto finto hard rock teutonico con spirito da balera, "Live is life", i Murray Head di "One night in Bangkok", i Re-Flex con "The politics of dancing", i Fiction Factory di "Feels like heaven" e tanti altri episodi che faranno la gioia di tutti gli orfani di DJ Television. Nostalgia canaglia a tutto andare, quindi, e la one shot organization - dopo aver stentato a crederlo - deve averlo capito fin troppo bene: e infatti nel cd è annunciata trionfante l'uscita del volume 5 prevista per la fine di maggio. Intanto un applauso per aver differenziato questa compilation dalle solite cose tipo 'prendi i soldi e scappa' accogliendo la richiesta del pubblico e inserendo i testi delle canzoni.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.